annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Justice League

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da dadav Visualizza il messaggio
    Dicono Walter Hamada é di colore. Cerco la foto. É Giapponese! Ma che cappero si fumano gli americani
    Mi pare che in USA "person of color" si riferisca anche agli asiatici, viene usato per tutti i non-bianchi.
    Magari hanno tradotto dall'articolo originale.
    Luminous beings are we, not this crude matter.

    Commenta


    • Comunque questo film mi ha fatto pensare a The Mandalorian. Cercherò di spiegarmi: sui 400 Calci Niola, a proposito dell’ultimo episodio della seconda stagione, ha scritto una cosa molto interessante sul fatto che l’arrivo di Skywalker ci ricorda quanto tutta la serie, cattivi compresi, ruoti attorno a un ambiente minore rispetto a quello esplorato nei film principali. Non è un caso che il Mandaloriano sia già di per sé un personaggio secondario così come l’arrivo di Skywalker risolva la situazione in pochissimo tempo contro antagonisti solo apparentemente onnipotenti. Personaggi secondari alle prese con qualcosa più grande di loro che non riuscirebbero a sconfiggere, nonostante abnegazione e unione delle loro forze, senza l’intervento di chi fa parte di una struttura superiore. E allora mi viene da pensare che Man of Steel è Star Wars e gli altri due The Mandalorian: anche in BvS appariva chiaro come nell’ordine delle cose l’apporto di Batman, a certi livelli, fosse limitato a quello di spettatore, meno Wonder Woman che però in Justice League grazie al confronto con Steppenwolf torna a ristabilire l’equazione secondo i criteri di cui sopra. Quindi, paradossalmente, per quanto mi riguarda il tentativo di creare una mitologia si infrange di fronte alla gerarchizzazione di quel mondo. Non c’è niente di male, eh, era solo una riflessione e non una critica, semplicemente a me questa cosa degli dei non è arrivata (e mi sono divertito lo stesso).

      Commenta


      • Intanto il multiverso si espande ....
        IMG_20210323_112947.jpg

        Commenta


        • Originariamente inviato da The Inquisitor Visualizza il messaggio

          Puoi sempre tornare a parlare dell'ultimo divorzio hollywoodiano o della beauty routine di Jenniferotta nel topic apposito
          Siete finiti a parlare di bicipiti e dorsali, non te la menare troppo.

          Commenta


          • Originariamente inviato da Massi Visualizza il messaggio
            Comunque questo film mi ha fatto pensare a The Mandalorian. Cercherò di spiegarmi: sui 400 Calci Niola, a proposito dell’ultimo episodio della seconda stagione, ha scritto una cosa molto interessante sul fatto che l’arrivo di Skywalker ci ricorda quanto tutta la serie, cattivi compresi, ruoti attorno a un ambiente minore rispetto a quello esplorato nei film principali. Non è un caso che il Mandaloriano sia già di per sé un personaggio secondario così come l’arrivo di Skywalker risolva la situazione in pochissimo tempo contro antagonisti solo apparentemente onnipotenti. Personaggi secondari alle prese con qualcosa più grande di loro che non riuscirebbero a sconfiggere, nonostante abnegazione e unione delle loro forze, senza l’intervento di chi fa parte di una struttura superiore. E allora mi viene da pensare che Man of Steel è Star Wars e gli altri due The Mandalorian: anche in BvS appariva chiaro come nell’ordine delle cose l’apporto di Batman, a certi livelli, fosse limitato a quello di spettatore, meno Wonder Woman che però in Justice League grazie al confronto con Steppenwolf torna a ristabilire l’equazione secondo i criteri di cui sopra. Quindi, paradossalmente, per quanto mi riguarda il tentativo di creare una mitologia si infrange di fronte alla gerarchizzazione di quel mondo. Non c’è niente di male, eh, era solo una riflessione e non una critica, semplicemente a me questa cosa degli dei non è arrivata (e mi sono divertito lo stesso).
            E' un discorso interessante ma secondo me questo aspetto viene risolto, almeno in parte, nel momento in cui la stessa superiorità di Superman (sulla punta della piramide) viene messa in discussione con l'esplosione delle scatole madri che lo disintegrano. E a quel punto la palla passa a Flash (che torna indietro nel tempo) e a Cyborg (unico in grado di interfacciarsi ad un potere superiore e combatterlo dall'interno).
            Gli altri 3 effettivamente ne escono ridimensionati però credo che nelle intenzioni di Snyder restituire un'idea deistica del supereroe abbia a che fare tantissimo con i poteri in sé e con il monolitismo di ognuno di loro. Che è una cosa ad esempio che si percepisce bene nel confronto con Whedon che tentava a più riprese di umanizzarli (vedi il caso emblematico di Batman, l'unico mortale senza poteri nel gruppo che Whedon inquadra acciaccato e sfatto e Snyder invece sempre sul pezzo e perfettamente in grado, a modo suo, di stare dietro gli altri).

            Commenta


            • L'elemento chiave per gli eroi di Snyder è la genitorialità...tutti gli eroi hanno una storia drammaticata con i propri genitori(già da Mos) il problema è che in questo Jl tranne per Cyborg questi rapporti con conseguenze sui comportamenti sono accennati e poco esplorati per questo viene fuori il "monolitismo".

              Commenta


              • Originariamente inviato da The Fool Visualizza il messaggio

                E' un discorso interessante ma secondo me questo aspetto viene risolto, almeno in parte, nel momento in cui la stessa superiorità di Superman (sulla punta della piramide) viene messa in discussione con l'esplosione delle scatole madri che lo disintegrano. E a quel punto la palla passa a Flash (che torna indietro nel tempo) e a Cyborg (unico in grado di interfacciarsi ad un potere superiore e combatterlo dall'interno).
                Gli altri 3 effettivamente ne escono ridimensionati però credo che nelle intenzioni di Snyder restituire un'idea deistica del supereroe abbia a che fare tantissimo con i poteri in sé e con il monolitismo di ognuno di loro. Che è una cosa ad esempio che si percepisce bene nel confronto con Whedon che tentava a più riprese di umanizzarli (vedi il caso emblematico di Batman, l'unico mortale senza poteri nel gruppo che Whedon inquadra acciaccato e sfatto e Snyder invece sempre sul pezzo e perfettamente in grado, a modo suo, di stare dietro gli altri).
                Sicuramente è più elaborato e ha le sue peculiarità rispetto a The Mandalorian ma diciamo che arriva più la differenza tra Superman e gli altri (che si impegnano ma senza di lui partono in missione suicida) piuttosto che quella tra gli “dei” e gli uomini, nonostante qualche guizzo in tal senso ci sia (tipo il momento suggestivo del coro delle donnine islandesi). Ma mi rendo conto che non ha molto senso chiedere ulteriore minutaggio a un film di quattro ore.

                Commenta


                • Quello più ridimensionato secondo me è Aquaman.
                  Sia a livello di forza che a livello narrativo: tutti hanno un background più o meno utile al racconto o dei poteri che hanno una funzione nella sconfitta di Steppewolf, lui praticamente no...
                  Ultima modifica di Lucab95; 23 marzo 21, 13:45.

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da Massi Visualizza il messaggio

                    Sicuramente è più elaborato e ha le sue peculiarità rispetto a The Mandalorian ma diciamo che arriva più la differenza tra Superman e gli altri (che si impegnano ma senza di lui partono in missione suicida) piuttosto che quella tra gli “dei” e gli uomini, nonostante qualche guizzo in tal senso ci sia (tipo il momento suggestivo del coro delle donnine islandesi). Ma mi rendo conto che non ha molto senso chiedere ulteriore minutaggio a un film di quattro ore.
                    Sì è vero, quello è un po' il problema di scala, nel senso che se circoscrivi lo scontro tra dei e non inserisci una prospettiva umana (tipo la gente che viene piallata in MoS mentre Zod e Supes combattono), visivamente e narrativamente la percezione della portata dello scontro (e di conseguenza del rapporto uomini e dei) è limitata. Che era anche immagino il motivo di quel terribile inserimento posticcio di Whedon della famiglia russa.

                    Lo scontro finale con Steppenwolf ambientato in una metropoli sarebbe stato una bomba atomica da questo punto di vista.

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da The Inquisitor Visualizza il messaggio
                      Ma il corpo che c'è nella nave di supes me lo son sognato solo io? L'hanno lasciato lì dentro?
                      A quale corpo ti riferisci? A quello morto dentro la capsula? C'è sempre stato dai tempi di MoS e la strusciata sul vetro sporco è proprio di Kal El dal primo MoS.

                      Anche la capsula aperta, Kal El l'ha trovata così sin dall'inizio (e dovrebbe essere la "cugina", come faceva intendere un vecchio fumetto prologo del film di MoS).

                      Credo che in quella nave nessuno abbia toccato niente e probabilmente i vetri delle capsule si aprono solo a comando di un kryptoniano

                      Originariamente inviato da HULK SPACCA 70 Visualizza il messaggio
                      Me ne sono accorto pure io.... evidentemente sono tante le cose che la nave rivela solo in presenza di un criptoniano.
                      Quello che non capisco è perché venga chiamata "l'astronave di Superman" quando invece si tratta di quella di Zod.
                      La chiamano la "nave di Superman" perché quando vola per la prima volta, esce dal ghiaccio e la collegano al fatto che Superman fosse già sulla Terra
                      .
                      Quindi sanno perfettamente che non è di Zod, perché è una nave che stava già sulla Terra.

                      Ma a quante altre stronzate dovete fare le pulci?

                      Originariamente inviato da The Fool Visualizza il messaggio
                      E' un discorso interessante ma secondo me questo aspetto viene risolto, almeno in parte, nel momento in cui la stessa superiorità di Superman (sulla punta della piramide) viene messa in discussione con l'esplosione delle scatole madri che lo disintegrano. E a quel punto la palla passa a Flash (che torna indietro nel tempo) e a Cyborg (unico in grado di interfacciarsi ad un potere superiore e combatterlo dall'interno).
                      Gli altri 3 effettivamente ne escono ridimensionati però credo che nelle intenzioni di Snyder restituire un'idea deistica del supereroe abbia a che fare tantissimo con i poteri in sé e con il monolitismo di ognuno di loro. Che è una cosa ad esempio che si percepisce bene nel confronto con Whedon che tentava a più riprese di umanizzarli (vedi il caso emblematico di Batman, l'unico mortale senza poteri nel gruppo che Whedon inquadra acciaccato e sfatto e Snyder invece sempre sul pezzo e perfettamente in grado, a modo suo, di stare dietro gli altri).
                      Se c'è una cosa espressa meglio in questa cut di Snyder è proprio "l'utilità" di tutto il team.

                      Nella cinematografica Supes arrivava e risolveva la situazione con due sorrisi e un pugno, qui a risolverla è tutto il gruppo, Batman compreso (se non uccideva lui il parademone che aveva nel mirino Flash, quest ultimo non avrebbe salvato gli altri) è una catena perfetta. Ogni ingranaggio della Justice League è importante per mettere fine all'invasione di Steppenwolf.

                      Onestamente non ho percepito la sensazione alla The Mandalorian, con Luke.

                      Originariamente inviato da The Fool Visualizza il messaggio
                      Lo scontro finale con Steppenwolf ambientato in una metropoli sarebbe stato una bomba atomica da questo punto di vista.
                      Sì.. così poi ricominciavano le tarantelle delle persone che si lamentano perché nella battaglia i personaggi pur di prendere a schiaffi Steppenwolf, non consideravano gli edifici

                      Non serviva mostrare la JL che salva la gente, avrebbe spezzato il ritmo. Anche perché c'era una portata maggiore.. il Mondo. In Infinity War non mi pare che si vedano gli eroi salvare civili... ma hanno una battaglia importante nel Wakanda.

                      L'unica cosa che servivanoo sono un po' di notiziari che reagivano al fattaccio successo nella nave e il monumento di Supes... speculando magari sul ritorno di Supes tra i vivi. Questo perché avrebbe creato ottimi collegamenti con MoS e BvS, visto che certe scene le hanno sempre avute e soprattutto BvS ci passa un intero film su questa roba.
                      "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
                      And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
                      That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


                      # I am one with the Force and the Force is with me #

                      -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da dadav Visualizza il messaggio

                        Ma Jason Kilar, non sta sopra di lei?
                        Giusto, avevo letto male, lei è il capo di Warner Bros, la divisione cinematografica, non Warner media, ok, allora è Jason il tipo da convincere.

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da The Fool Visualizza il messaggio
                          Lo scontro finale con Steppenwolf ambientato in una metropoli sarebbe stato una bomba atomica da questo punto di vista.
                          Però lo scontro finale regge bene proprio perchè son in una città fantasma ed è un nascondiglio ideale per Steppenwolf. Da una parte sarebbe stato figo però sarebbe stato un tema già affrontato in MOS, dove il peso delle azioni lo si avverte in BVS appunto con tutte le conseguenze che ne derivano. Secondo me dopo due film così meglio un racconto più classico anche per differenziarsi dagli altri due. Ecco una cosa che avrebbero potuto fare al posto degli 8/10 minuti di Diana nel museo sarebbe potuta essere il mondo che si interroga su Steppenwolf come essere alieno comparso a Metropolis )per recuperare la scatola madre) e magari un punto di vista più globale quando lo stesso Steppenwolf collega le scatole all'inizio dell'atto finale, oltre ai punti di vista di Amazzoni e Atlantidei che vediamo. Invece la cosa rimane più circoscritta ai protagonisti.

                          Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio

                          L'unica cosa che servivanoo sono un po' di notiziari che reagivano al fattaccio successo nella nave e il monumento di Supes... speculando magari sul ritorno di Supes tra i vivi. Questo perché avrebbe creato ottimi collegamenti con MoS e BvS, visto che certe scene le hanno sempre avute e soprattutto BvS ci passa un intero film su questa roba.
                          Esatto.

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da spiderman2707 Visualizza il messaggio

                            Ma sì, senza dubbio, però più che altro mi riferisco a queste fantomatiche star che passano le loro giornate a fare dichiarazioni o opinioni, cavalcando l'onda e per rimanere su qualche titolo di siti a tema. I campioni in questo sono Kevin Smith o Hamill, che ogni giorno dispari dispensano le loro preziosissime opinioni non richieste. Hamill poi mi fa particolarmente pena, perchè non ha proprio altro oltre al personaggio in cui è cristallizzato, e quindi è l'unico modo.
                            Frena, ha avuto una lunga e soddisfacente carriera di doppiatore, ovviamente in Italia la cosa è del tutto sconosciuta ma in USA ha lavorato tanto.

                            Originariamente inviato da dadav Visualizza il messaggio

                            Dicono Walter Hamada é di colore. Cerco la foto. É Giapponese! Ma che cappero si fumano gli americani

                            Per gli americani tutti quelli che non sono ariani sono colored, irlandesi sono colored, italiani sono colored, sudamericani sono colored, giappi sono colored e così via fino a i neri.

                            Italians are not white.
                            Ultima modifica di StoneAngel; 23 marzo 21, 14:37.

                            Commenta


                            • e che colore siamo? arancio?
                              ma sono coscienti di provenire da un mix di emigrati sti americanoidi?

                              Comunque voi che siete più esperti in fumetti.. ma nelle "grandi storie" si vedono mai dei kryptoniani nel passato che colonizzano pianeti o che si scontrano con i nemici?

                              La frase che Steppenwolf dice a Desaad è abbastanza ambigua.. "non ci sono lanterne, né kryptoniani".

                              Appurato che le prime, si troveranno un po' ovunque e quindi le avrà conosciute, per i kryptoniani a cosa si riferisce?

                              Come avete letto voi la frase? Riceve le info sui kryptoniani da Lex Luthor, o perché in passato aveva avuto già a che fare con qualche kryptoniano? Ma soprattutto, i kryptoniani sono "forti" in tutti i pianeti per via della loro gravità anomala o solo sulla Terra?
                              "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
                              And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
                              That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


                              # I am one with the Force and the Force is with me #

                              -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                              Commenta


                              • Mi pare che in originale dica "no kryptonian", singolare, quindi probabilmente si riferisce alle info che ha ciucciato a Lex su Supes e la situazione in generale.

                                Senza contare che il primo contatto con Lex avviene un mese prima dell'inizio degli eventi di JL (mi pare), non sappiamo se nel frattempo Steppenwolf ha "spiato" la Terra in altri modi, si è fatto un giretto di ricognizione (lui o qualche parademone).

                                Dei kryptoniani non sappiamo abbastanza.
                                Quei "costumi" sono stati creati sapendo che su certi pianeti ottengono poteri? O li ha creati apposta jor-el per clark sapendo come sarebbe cambiato sulla Terra?

                                L'arma biologica doomsday è così forte a prescindere o solo perché la base è Zod sulla Terra.
                                In altri contesti come sarebbe?
                                Ultima modifica di Sir Dan Fortesque; 23 marzo 21, 15:22.
                                Luminous beings are we, not this crude matter.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X