annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Il Signore degli Anelli - Gli Anelli del Potere (prime video)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Io spero solo che seguiranno la storia dei libri, invenzioni a parte. Concordo sul dare meno spazio ai personaggi inventati. Ad esempio ora non ho capito tutto questo dispiego di truppe per andare a fare il c...o ad Adar, però spero che in questo vogliano mostrarci quella parte della storia dove le truppe di Sauron stanno riorganizzandosi a Mordor, probabilmente appunto trasformando le terre del sud e che ci facciano vedere anche la costruzione di Barad Dur, tanto per essere fedeli " un pò " agli scritti.

    Commenta


    • Seconda parte dello speciale di McCreary sullo score: The Lord of the Rings: Appendices Part 2 - Bear McCreary

      Stavolta entra molto più nel dettaglio. Qualche estratto:


      I was contractually unable to directly quote any thematic material Howard Shore wrote for the Peter Jackson films. And perhaps that is altogether fitting. The original books and film trilogy take place in Tolkien’s Third Age, but The Rings of Power takes place thousands of years earlier, in the Second Age – a time of relative peace. The tone is very different. I thought, perhaps, I could create a score that would reflect these differences in tone at first, and then evolve over the seasons, a process of continuity, not quotation.

      The concept of “Musical Continuity, Not Quotation” is best exemplified in the music for the Dwarves. In the films set in the Third Age, the Dwarves are a displaced people in a diaspora, who long to reclaim their lost homelands of the Lonely Mountain or the Mines of Moria. For them, Shore’s music felt dark, noble, and sad, with an emphasis on repeating celli and basses, moody orchestral colors, and low male choral singers. In contrast, viewers of The Rings of Power will visit the Mines of Moria as the mighty city of Khazad-dûm, a capitol of industry filled with light and teeming with life. I wrote a theme for this location that similarly emphasizes chugging celli and basses, and deep male vocals, energized by the clang of metal hammers against anvils. This is no melancholy dirge, but instead a rousing, patriotic anthem for the Dwarves at the height of their civilization.

      For a typical television series, I might write five to seven primary themes, of which only two or three are musically substantial. As I read the scripts and discussed the structure of the show with the showrunners, I laid out a list of the most vital themes I felt necessary. That list came out to seventeen themes!

      I wanted to build these themes into fully-realized symphonic structures. Each theme would usually consist of a signature ostinato, a primary A Theme, a secondary B Theme, often a developmental variation, and a Finale. Some of these themes evoke a narrative arc that represented the first season. But, others were more ambitious, imagining the narrative ahead.
      “Elendil and Isildur” and “Elrond Half-elven” are examples of themes with this type of foreshadowing. When the narrative finally arrives at the climactic Last Alliance of Elves and Men, presumably several seasons from now, I wanted to make sure my melodies would still fulfill the story’s dramatic needs.

      ​If a theme were performed by a signature instrumental or vocal sound, and that sound did not appear anywhere else in the score, the theme would stand apart. I knew that the orchestra and choir would form a foundational layer for the score. Thus, I could rely on specialty colors to set themes for specific races or realms apart from one another.
      I emphasized ethereal female vocals for Elves, declarative tenor male vocals and mechanically steady low string patterns for Dwarves, guttural bass male vocals for Sauron, and whispered choral syllables for mysterious characters.

      Nordic instruments such as Nyckelharpa, Hardanger fiddle, and hammered dulcimer represented The Southlands. Middle Eastern instruments such as the Armenian duduk, Turkish yaylı tambur, and frame drums represented Númenor. I combined Celtic instruments such as the uilleann bagpipes, small Scottish bagpipes, Irish tin whistles, and bodhrán frame drum with West African mallet instruments called balafons to create a signature sound for the Harfoots. The Orcs would be represented by horns of war: Aztec death whistles, conches and primitive bone flutes made from goat horns, antlers, various animal bones, and even a human femur. The Stranger’s Theme features a Balinese gamelan ensemble – a wholly distinct color because we do not know from which culture he originates.

      For each theme, I strove to create a unique interval between its first and second note. If each major theme had a unique first interval, listeners would be able to identify that theme in only two notes, the smallest amount of musical information possible.

      ​I wanted to be clear on the narrative intention for every theme. Each character’s theme should tell the listener how that character fits into their respective society. Are they adhering closely to the expected social norms? Are they outliers striving to break away? Their themes should suggest these narrative ideas.

      To begin, I wrote for all the societies an iconic anthem – “Valinor” for Elves, “Khazad-dûm” for Dwarves, “The Southlands” for Low Men, “Númenor” for High Men, “Harfoot Life” for the Harfoots, and “Nampat” for the Orcs. Characters within each society would then have themes that featured their respective culture’s iconic musical traits. Some characters are ‘inside’ the society, sharing more musical traits, while others are ‘outside,’ sharing fewer.

      For example, Durin IV’s Theme tells you he’s a dwarf with a jaunty exterior, but underneath the surface lies a heartfelt melody with more emotional potential than the patriotic Khazad-Dum Theme that represents his father. Elrond’s Theme is firmly rooted in sounds we associate with Elves and Valinor, because he’s trying to find his way in that society – he yearns to belong to his people, but his harmonies wander between major and minor because he feels lost in the shadow of his father and brother. In contrast, Galadriel’s Theme starts out sounding Elven, but is soon overtaken by a rippling string pattern that represents her ever-present desire to hunt for Sauron – she does not belong with her people. Elendil and Isildur’s shared theme is built from a distinctly Middle Eastern chord progression, evocative of the Númenor Theme’s rousing fanfare, however their melody evokes loneliness and sadness. Notably, The Stranger’s Theme shares musical qualities with none of these societies, because we do not know his origin.
      Luminous beings are we, not this crude matter.

      Commenta


      • 5 puntata godibile, ritmi un po' più seduti ma mi è piaciuta

        Commenta


        • Appena finita la 5a puntata: ammetto che questa lentezza di ritmo inizia ad essere snervante, ma credo che il problema principale sia il confronto con la contemporanea uscita di House of dragon in cui, al contrario, ci sono numerosi time skip (anche di anni) a fare accelerare gli eventi.

          In generale comunque la puntata mi è piaciuta, anche se è assurdo che ne manchino solo 3 alla fine della stagione e sostanzialmente è successo poco ai fini della trama globale.

          Vorrei fare una domanda ai più esperti di voi:
          Spoiler! Mostra

          Perché non ricordo nulla di ciò dai libri.

          Ad ogni modo le parti più emozionanti alla fine sono sempre quelle che citano i film di Jackson.
          Tutto ciò sta a significare che questa serie non ha ancora un'anima propria

          Commenta


          • Mio dio che scempio ho visto?

            Questa serie vive di alti e bassi incredibili. Oggi ho veramente visto l'apoteosi del tergiversare. Siamo al 5 episodio e non succede praticamente un cazzo. Solitamente quando il ritmo è così lento si cerca di costruire qualcosa sui personaggi, invece niente è tutto un ciarlare di inutilità e di ribaltamenti di fan theory, hanno addirittura azzardato a dare una spiegazione su qualcosa che il Prof. non aveva fatto.

            Sono sicuro che molta gente griderà alla grande puntata perché c'è l'effetto WOW
            Spoiler! Mostra



            GALADRIEL
            lei continua a darmi un fastidio incredibile... tra l'altro succede una roba che per me sintetizza la pochezza di come vadano per semplificazione.

            Galadriel arriva a Numenor
            Spoiler! Mostra


            Unico personaggio che si sta confermando interessante probabilmente è Elrond.

            per il resto mi ha veramente deluso questo episodio, il peggiore fino ad ora

            Ep1 - 6
            Ep2 - 5.5
            Ep3 - 6.5
            Ep4 - 7​
            Ep5 - 4.5
            "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
            And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
            That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


            # I am one with the Force and the Force is with me #

            -= If You Seek His Monument Look Around You =-

            Commenta


            • Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio
              Mio dio che scempio ho visto?
              Cominciamo bene.
              Devo ancora recuperarla.

              Commenta


              • Puntata strana, la storyline di Numenor riprende dal finale dell'episodio prima e arriva fondamentalmente a dove si era arrivati nel finale dell'episodio prima.
                Se il principio era quello di lavorare su Halbrand e sulla sua presa di coscienza in quanto leader, beh direi che il lavoro fatto è stato abbastanza approssimativo. Addirittura quello che dovrebbe essere il momento topico viene risolto fuori campo, che non sarebbe neanche un difetto se ci fosse stato prima un lavoro un po' più sostanzioso. Ma per certi versi anche meglio così, almeno si è arrivati al dunque.

                Le altre storyline procedono veramente a piccoli passettini, da questo punto di vista ricorda un po' le prime stagioni di GoT (meno ovviamente la qualità dei dialoghi e dell'intreccio) che erano caratterizzate da tanti episodi dove succedeva poco ma che erano importanti per tessere l'arazzo complessivo.

                Le parti con Elrond e Durin continuano ad essere le più energiche, è un po' questa dinamica tra nani ed elfi che è divertente da seguire e gli attori sono decisamente in parte (meno Celebrimbor, continua davvero ad essere non pervenuto).

                Gradirei adesso veder menare un po' le mani.

                Commenta


                • Originariamente inviato da The Fool Visualizza il messaggio

                  Gradirei adesso veder menare un po' le mani.
                  accadrà alla prossima probabilmente

                  Commenta


                  • Solo in Italia.



                    Elezioni, Pino Insegno sul palco del centrodestra: cita il Signore degli anelli per presentare Giorgia Meloni (video)

                    Commenta


                    • e fu così che un mito crollò

                      Commenta


                      • La parte più debole della serie per me resta la deriva teen di Isildur & co.

                        Mentre in questa puntata la parte dei Pelopiedi mi è piaciuta molto, aveva un che di fiabesco che personalmente ho trovato calzante per la loro storyline

                        Le vicende di Elrond e Durin al momento sono quelle più interessanti

                        Immagino che la Torre degli elfi nelle terre del sud sarà il Fosso di Helm 2.0

                        Commenta


                        • a me la canzone di Poppy non ha dato alcun fastidio. la resa in italiano era un po' così, ma in inglese sarà sicuramente meglio. i pelopiedi sono stati godibilissimi e non hanno avuto troppo minutaggio, direi il giusto.

                          quindi la sacerdotessa non è a Numenor, bensì sulla TdM e sta indagando sulle tracce di Meteor Man... vedremo che succede.

                          Isildur con quell'elmo da guerriero mi ha ricordato molto Merry quando parte per la battaglia del pelennor con Eowyn, la stessa aria soddisfatta mista ad inesperienza. a me Isildur sta piacendo comunque.
                          Ultima modifica di martin84jazz; 23 settembre 22, 14:29.

                          Commenta


                          • Gli episodi durano un'ora e passa ma ripensandoci sembra sempre di meno per quanto poco portano avanti la storia, questo più di altri.

                            La storiella del mithril detta così per il momento non mi fa impazzire, quantomeno non il risvolto che dovrebbe avere sulla storia nel presente.
                            Luminous beings are we, not this crude matter.

                            Commenta


                            • insomma quello che sembrava già deciso alla fine dello scorso episodio in realtà non era deciso affatto,
                              Spoiler! Mostra
                              ... dopo questi pachidermici 5 episodi ora spero che finalmente la narrazione decolli un po'.

                              Commenta


                              • Anche per me questa è la puntata peggiore finora, cosi come la scorsa era la migliore con un'ottima ed ispiratissima parte finale e svariati momenti particolarmente riusciti (quanto mi è piaciuta la parte che culmina col canto di Disa alla montagna e quella in cui Elrond e Durin parlano del rapporto coi padri e la leggenda di Earendil viene inquadrata da un'altra prospettiva intima e personale, piena di tristezza).

                                Qui in questa quinta puntata la trama avrebbe dovuto cominciare ad ingranare più spedita e invece procede davvero per piccoli passi e metaforicamente parlando sembra un po' come il burro spalmato su troppo pane di Bilbiana memoria, e si inizia a sentire troppo quell'effetto di stiracchiamento e allungamento del brodo riempito da eventi che la portano un po' alla lunga o che si propongono in modo un po' ridondante (come la già citata situazione a Numenor che sembra avvolgersi un po' troppo su se stessa invece che progredire).

                                Originariamente inviato da Giorgio F Visualizza il messaggio
                                La parte più debole della serie per me resta la deriva teen di Isildur & co.

                                Mentre in questa puntata la parte dei Pelopiedi mi è piaciuta molto, aveva un che di fiabesco che personalmente ho trovato calzante per la loro storyline

                                Le vicende di Elrond e Durin al momento sono quelle più interessanti

                                Immagino che la Torre degli elfi nelle terre del sud sarà il Fosso di Helm 2.0
                                Concordo, Isildur finora ha in tasca il premio di personaggio più insulso della serie, con il figlio di Pharazon che agisce quasi a caso a fargli da spalla, mentre Galadriel quello trasposto in maniera peggiore (possibile che ci mostrino sempre e solo un unico lato del carattere? Personaggio finora del tutto monodimensionale... e anche basta con sti ralenti pomposi alla Peaky Blinders, eddai).
                                Mentre continua a piacere anche a me la parte riservata agli hobbit: in questa puntata l'inizio è molto bello con quella canzone che accompagna la migrazione e conferisce alla scena un tono tra il fiabesco e l'avventuriero, generando un'ottima atmosfera. Il problema forse è che continua ad essere un po' avulsa da tutto il resto del mosaico (Numenor si lega alla storyline di Galadriel e Halbrand, e a breve immagino a quella di Arondir e compagnia... credo anche io in una sorta di Fosso 2.0; mentre la parte di Elrond è legata a quella di Durin, di Celebrimbor e Gil Galad) e avrebbe bisogno di qualche avvenimento di maggior interesse probabilmente.
                                Vero che quelle di Elrond e Durin sono probabilmente quelle più interessanti, sono entrambi dei buoni personaggi finora, però in questa puntata a suon di invenzioni e di solizioni di sceneggiatura opinabili hanno intaccato anche questa che era la sottotrama più piacevole da seguire...

                                Spoiler! Mostra


                                Speriamo che con la prossima ci sia un cambio di passo e che si lavori un po' meglio sia sui personaggi che sugli intrecci e nelle soluzioni narrative adottate, e che si ritrovino anche quei picchi "immaginifici" e quei momenti ispirati quasi sempre presenti nelle altre puntate... in questa decisamente meno.
                                I will not say "Do not weep", for not all tears are an evil.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X