annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Il Signore degli Anelli - Serie TV

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio
    O i velaryon su GOT. Ma qui almeno ha un senso, è lo stesso Tolkien che dice che un ceppo hobbit è più scuro di pelle.
    Sì ma per te può avere senso perché degli hobbit o meglio, del popolo che ha dato origine a loro, non t'interessa ma "è lo stesso Tolkien che dice" non esiste, perché Tolkien non dice assolutamente questo.

    Ripeto, se volevano mettere tanti neri e asiatici non c'era nessun problema, bastava ambientare la serie nel sud della TdM ed era fatta. E' li che "Tolkien dice" che ci sono popolazioni di etnia diversa, palesemente ispirata ad africani del nord, del sud e asiatici nell'est. Avevi anche la scusante che di quei posti Tolkien ha scritto relativamente poco.

    Infatti sono tutt'ora convinto che ne vedremo molti di personaggi provenienti dall'Harad o da Umbar... e a questo punto mi aspetto anche drastici cambiamenti nel popolo di Numenor. Purtroppo non si scappa da questa esigenza di dover piegare una storia, alle mode del momento. PJ questa roba l'aveva toccata di striscio e se ne era anche lavato abbastanza le mani, per dire... ma qui se non fai qualcosa poi dopo ti tacciano di qualche "-ismo".
    "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
    And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
    That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


    # I am one with the Force and the Force is with me #

    -= If You Seek His Monument Look Around You =-

    Commenta


    • Si ma se si guarda tutto possiamo demolire pure le.due torri e il ritorno del re, perché coi libri ci azzeccano proprio pochino. Per non parlare de Lo.Hobbit.

      Commenta


      • Cooper96 Ovvio, non cambia valore alla creazione se supportato da un ottimo lavoro dietro.
        Ultima modifica di ReXe; 19 ottobre 21, 00:31.

        Commenta


        • Anche io sono convinto che difficilmente questi dettagli etnici possano da soli compromettere la qualità di un'opera.

          Ben altro discorso è invece il fatto che ci si sfregi del lusso di essere seguiti dalla Tolkien Estate per poi sostanzialmente inventarsi escamotage per mantenere il politicamente corretto

          Commenta


          • Nuove indiscrezioni.
            • Sir Lenny Henry sta dicendo il vero, ci saranno gli Hobbit nella serie de Il Signore degli Anelli. Nella prima stagione la principale storyline incentrata su di loro sarà “la tribù che viaggia verso ovest”. Nella serie verranno chiamati i “pionieri”, ma si tratta ovviamente dei Pelopiedi. Saranno presenti in sei episodi.
            • Nella prima stagione non vedremo solo la “giovane Galadriel” (Morfydd Clark) ma anche “Galadriel bambina”. Galadriel verrà mostrata come una bambina dodicenne nella prima stagione, e verrà interpretata da una bambina di quell’età.
            • La costumista originale Kate Hawley è stata rimpiazzata durante la prima stagione, sostituita da Luca Mosca (che ha lavorato a Skyscraper e alla trilogia di John Wick). La ragione non è chiara.
            • Tra febbraio e marzo 2021 la troupe della serie ha visto un trailer con scene tratte dai primi due episodi. “Era un assemblaggio di scene che mostravano la bellezza dei paesaggi neozelandesi assieme ai progressi che avevamo fatto fino a quel momento con la serie.”
            • Ismael Cruz Cordova interpreterà un personaggio il cui nome in codice è Calenon – “Ruolo assimilabile a quello del classico leader, in parte soldato e in parte amante, un rude e bello, meditabondo, un eroe alla Byron. Deve avere un certo grado di fisicità. Deve sembrare tra i trenta e i quarant’anni, anche se deve proiettare una specie di età indefinita. Deve essere in grado di parlare con uno stile retorico convincente, quasi shakespeariano. Aspetto: tutte le etnie.”
            • Daniel Weyman interpreterà un personaggio il cui nome in codice è Daric – “Un incredibile ruolo primario per un attore metodico, riflessivo e immersivo. Vacilla tra la gravitas testarda e un senso di dolcezza e innocenza. Una figura enigmatica, è inizialmente curioso, quasi infantile, e molto fuori posto rispetto a ciò che lo circonda, ma con un profondo e primitivo senso del dovere che lo guida. È un ruolo fisico, si richiedono abilità espressive non verbali.”
            • Charlie Wickers interpreterà un personaggio il cui nome in codice è Aric – “Un attore maschile molto carismatico per un ruolo principale drammatico con elementi comici. Ruolo con una componente fisica e che necessita un attore molto versatile”.
            • Owain Arthur interpreterà un importante nano, il cui nome in codice sarà Brac. “Un ruolo soddisfacente per un attore classico, caratterista. L’attore deve essere a suo agio a interpretare la componente irascibile di un duo drammatico, ma anche di interpretare scene drammatiche in scene emozionanti e commoventi”.

            Sono online nuove possibili indiscrezioni sugli hobbit e altri personaggi della serie tv de Il Signore degli Anelli in arrivo su Prime Video

            Commenta


            • Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio
              Un conto è farmi un elfo nero
              questa me la segno e ti aspetto al varco quando introdurranno gli elfi scuri, o Eöl IL NERO

              Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio
              In HOD i velaryon son dei veri e propri Targaryen
              ehm no, i Velaryon sono valyriani ma sono un'altra famiglia rispetto ai Targaryen (capelli biondi/occhi viola). Da nessuna parte, che io ricordi, si dice che queste fossero caratteristiche comuni a tutta la razza



              Honour to the 26s

              Commenta


              • Gli elfi oscuri sono una cosa, gli elfi scuri un'altra.

                Commenta


                • non mi pare che Tolkien parli mai di elfi Oscuri, ma solo Scuri (i moriquendi)...


                  Honour to the 26s

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio
                    Si ma se si guarda tutto possiamo demolire pure le.due torri e il ritorno del re, perché coi libri ci azzeccano proprio pochino. Per non parlare de Lo.Hobbit.
                    Andrea ma non è un esempio calzante questo, dai.

                    Prima di tutto PJ non ha mai fatto uscire frasi del tipo "sarò totalmente fedele al libro e non cambierò una virgola". Ma ha sin da subito fatto presente che stava inscenando la "sua" visione di quello che per lui è stato ISDA.

                    Dobbiamo cominciare a dare peso alle parole che vengono dette. All'inizio di tutto era stato detto che la Tolkien Estate, avrebbe appoggiato la serie, solo se gli scritti di Tolkien fossero stati riportati abbastanza fedelmente alla fonte. Dando quindi agli scrittori, piena libertà in tutte le cose "poco chiare" o a mala pena accennate dal Prof.

                    Se questa è la traccia che ha permesso la collaborazione tra T.E. e Prime, mi aspetto che venga eseguita... ma cosa ci troviamo come prima notizia ufficiale? Che il popolo dei primi Hobbit è un misto di etnie africane, asiatiche maori. Cioè... dimmi tu dove sta quel "patto" di cui tanto si parlava.

                    Ma non facevano prima a dire: "cambieremo molte cose, perché è arrivato il momento di rendere il mondo di Tolkien contemporaneo" e pur non approvando la cosa, le intenzioni sarebbero state subito chiare. Così invece non sono stati sinceri e quindi qualcuno ha mentito.

                    A me viene veramente difficile pensare che la TE, che aveva disconosciuto i lavori di PJ, adesso appoggi un cambiamento che al Prof. in primis avrebbe dato molto fastidio. Perché quella distinzione dei 3 popoli, si rifà perfettamente a uno scorcio storico del paese in cui è cresciuto e che lui ha reinterpretato. Mai si sarebbe sognato di far diventare i popoli degli hobbit un miscuglio di razze... quindi dissento totalmente quando viene distorto un messaggio e si fa passare che "Tolkien stesso lo dice", perché non è vero.


                    Tolto questo, mi pare abbastanza chiaro che stiamo parlando di cavilli che non hanno niente a che fare con quello che sarà la qualità o meno del prodotto finito. Nessuno mette in dubbio che nonostante questi stravolgimenti non richiesti, la serie possa funzionare lo stesso. Solo che, bisogna essere obiettivi e dire che se dici "A" e poi fai "B", non può essere sempre quello che riceve le notizie a pensare male.
                    "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
                    And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
                    That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


                    # I am one with the Force and the Force is with me #

                    -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio
                      A me viene veramente difficile pensare che la TE, che aveva disconosciuto i lavori di PJ, adesso appoggi un cambiamento che al Prof. in primis avrebbe dato molto fastidio.
                      era una TE diversa: ora è in mano ai nipoti o chi per loro...dalla morte di Christopher Tolkien, la garanzia della TE, per me, è venuta meno

                      ora vogliono giustamente massimizzare i profitti, cosa impossibile con una visione fedele alla linea del prof.


                      Honour to the 26s

                      Commenta


                      • Mah, vedremo. A me interessa più che facciano una sceneggiatura decente e che i pg e razze principali non abbiano etnie strane.

                        Commenta


                        • Il discorso è che oggi è impossibile, in produzioni di quel livello, portare avanti al 100% l'idea di seguire in maniera filologica gli scritti di Tolkien, mantenere la coerenza e la logica interna della sua mitologia, rispettarne le radici fortemente europee. Sono prodotti altamente commerciali che vogliono raccogliere un bacino di utenza più largo possibile.

                          Sono d'accordo però con Andrea, anche secondo me ci sono tante altre cose che potrebbero andare storte rispetto alla colorazione degli Hobbit, quindi se ingranano bene il resto per me siamo già a cavallo.

                          Commenta


                          • Anche perchè comunque gli hobbit bruni ci sono, che poi li colorino maggiormente fregaxazzo, è una cosa che secondo me ci può anche stare. Poi si giudicherà in base alla resa finale. Basta non mi facciano svarioni tipo Galadriel nera.

                            Commenta


                            • Galadriel 12enne voglio sperare che sia un flashback della Prima Era e che non abbiano avuto la malsana idea di farla nascere nella Seconda...
                              I will not say "Do not weep", for not all tears are an evil.

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da The Fool Visualizza il messaggio
                                Il discorso è che oggi è impossibile, in produzioni di quel livello, portare avanti al 100% l'idea di seguire in maniera filologica gli scritti di Tolkien, mantenere la coerenza e la logica interna della sua mitologia, rispettarne le radici fortemente europee. Sono prodotti altamente commerciali che vogliono raccogliere un bacino di utenza più largo possibile.
                                Questa cosa mi fa un po' sorridere.. Tolkien ha scritto ISDA in un'epoca davvero lontana dalla nostra e fino a ieri questa storia ha retto bene con tutta la sua logica e mitologia interna senza che le generazioni prima di noi, ci raccontassero qualcosa di diverso da quello che il libro lasciava intendere. Se viene meno tutto ciò, viene meno il senso di tramandare alle generazioni certi tipi di opere.

                                A questo punto, che si faccia roba totalmente nuova che possa collimare con l'idea di avere una multicultiralità più ampia e non fortemente europea.

                                Se invece prendi Tolkien e tutta la sua cosmogonia, allora la rispetti e cerchi di non stravolgerlo completamente, perché questo non è un fumetto né un fantasy spicciolo, ma è prima di tutto un'opera letteraria che cercava di dare una punto di "origine" incontaminato, all'Europa che oggi conosciamo.

                                Tra l'altro secondo me si sta perdendo di vista un punto fondamentale.. con questa ricerca spasmodica dell'identificare a tutti i costi ogni etnia del mondo, si perde "il messaggio" che una storia deve trasmettere. L'impersa degli Hobbit nell'ISDA non è che deve essere meno sentita per un tizio di colore o asiatico o addirittura per una donna, perché a farla è un piccoletto con i piedi pelosi con la pelle bianca... in quel momento Frodo e Sam stanno rappresentando tutta quella tipologia di persone che, a prescindere dal genere e dal colore, è da sempre considerata meno da popoli più grandi e avanzati. E' una rivalsa sociale che va oltre la mera identificazione etnica. Se si sposta il concetto verso la tematica del dover rappresentare il bianco, il nero, il giallo, il fucsia, per me dividi e soprattutto etichetti, piuttosto che "unire" e far arrivare un messaggio a tutti.

                                Gandalf a me già sentire di "young Galadriel" per la ragazza grande, mette paura.. come se la versione vista nei film fosse "adulta"
                                "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
                                And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
                                That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


                                # I am one with the Force and the Force is with me #

                                -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X