annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Lo Hobbit - la trilogia di PJ

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Il terzo film ha anche delle pensate interessanti eh

    La questione della malattia e di dare all'arkengemma un potere persuasivo quasi pari a quello dell'anello (con tanto di Bilbo che proprio vedendo Thorin capisce anche la sua posizione nei confronti dell'anello che ha trovato) io l'ho trovata una aggiunta interessante ma, come al solito è tutto il contesto che traballa.

    le capre, il cinghialotto, il troll con la casetta in pietra in testa che sfonda le mura, il goblin stoprio che vuole uccidere Bard, il carretto che falcia le teste eccecc tutte ste robe le ho trovate abbastanza imbarazzanti e un esercizio volto ad esaltare la CGI e meno l'epicità della battaglia.

    ma pensiamo alla tensione al Fosso di Helm quando cala il buio, c'è il silenzio e parte la prima freccia in direzione degli uruk-hai, pensiamo al momento in cui gli orchi catapultano le teste dei gondoriani verso le mura della città... e poi rapportiamole a tutta questa roba che appare qui... ho detto tutto.

    ecco perché avrei preferito una non battaglia o comunque dei salti temporali all'interno di essa. invece PJ ha approfittato del fatto che il Prof non avesse scritto pressoché nulla di questa battaglia e l'ha quindi orchestrata a suo piacimento, ma è abbansta palese la pochezza del contenuto e questa incessante sensazione di una battaglia che tenti in tutti i modi di emulare o cercare disperatamente di sembrare epica, quanto quelle viste in ISDA, non riuscendoci ovviamente.
    "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
    And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
    That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


    # I am one with the Force and the Force is with me #

    -= If You Seek His Monument Look Around You =-

    Commenta


    • Il terzo film è quasi tutto da buttare imho. Si salva dal funerale di Thorin fino all'ultima scena.

      Commenta


      • Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio
        Il terzo film è quasi tutto da buttare imho. Si salva dal funerale di Thorin fino all'ultima scena.
        Il prologo con l'attacco di Smaug a Pontelangolungo è bello dai (è la mia scena preferita di BOTFA, quindi ammetto che potrei essere di parte ). Io sono uno di quelli che ha apprezzato il fatto che il drago venga ucciso in un modo totalmente diverso rispetto al libro.

        Commenta


        • Avevano creato un background perfetto per la morte di Smaug: la lancia del vento nanica. Buttata nel cesso pure quella.

          Commenta


          • Era palese che la lancia del vento non sarebbe stata sfruttata e sarebbe anche stato stupido da parte del drago distruggere tutta la città tranne quella torre.
            Il vero peccato è non aver inserito la scena della sua distruzione, cosa che era stata prospettata, come si evince dai libri sulle cronache dal set.

            In effetti la vera pecca del 3o film è quella che non abbiamo una vera e propria edizione estesa, perché quest'ultima è stata ufficialmente definita come la versione che Jackson voleva portare in sala. Di conseguenza tutte le ulteriori possibili aggiunte sono state scartate.

            La vera vergogna è la pellicola monca che è approdata in sala con dei taglia-cuci evidentissimi e particolarmente fastidiosi (pensa al momento in cui gli elfi stanno per scagliare le frecce e di colpo c'è il cambio di scena).
            L'edizione estesa invece come film funziona molto bene secondo me.

            Tornando a Smaug: la scena di Bard e Bain che creano una balestra di fortuna e sfruttano lo slancio del drago per potenziare l'impatto del dardo è veramente bella, anche per la colonna sonora che in quel frangente è sublime.

            Commenta


            • Nell'edizione estesa permangono i problemi di montaggio e gestione, i Nani per bloccare le frecce elfiche, lanciano enormi dardi con eliche incorporate che si schiantano poi sugli elfi, la prima volta assistiamo a ciò, mentre al secondo tentativo non vediamo colpire gli elfi, ma solo il rumore... una cosa brutta a (non) vedersi.

              Commenta


              • Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio
                Avevano creato un background perfetto per la morte di Smaug: la lancia del vento nanica. Buttata nel cesso pure quella.
                La penso come Giorgio F la grossa pecca nell'attacco di Smaug a Pontelagolungo è che non hanno fatto vedere la scena dove il drago distrugge la lancia del vento, nel film diamo per scontato che Smaug l'abbia distrutta ma sarebbe stato intelligente vista l'attesa che avevano creato intorno a quell'arma in DOS, che ci venisse fatto vedere il momento in cui il drago magari la incenerisce o butta giù quella torre nello stesso modo in cui abbatte la torre della campana dove sono Bard e Bain.
                Ultima modifica di Jolly; 15 October 20, 12:56.

                Commenta


                • Originariamente inviato da Giorgio F Visualizza il messaggio
                  Era palese che la lancia del vento non sarebbe stata sfruttata e sarebbe anche stato stupido da parte del drago distruggere tutta la città tranne quella torre.
                  Perchè? Aspettare Bard con la chiazza bella scoperta blaterando è stata una mossa intelligente? Secondo me si poteva giustificare benissimo con la superbia e la vanità del drago. Avrebbero potuto fare una scena (quella davvero bellissima) similare alla 7x04 di got con Bard che utilizza dei dardi e con il figlio che gli porta la freccia nera per ultima.

                  Visto UVI andando di pari passo col libro. Il primo film (3 ore) copre circa 140 pagine.

                  Comunque spero ancora che l'edizione del 2021 includa scene in più.

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio

                    Perchè? Aspettare Bard con la chiazza bella scoperta blaterando è stata una mossa intelligente?
                    Smaug NON sa di avere la chiazza scoperta! Questo è il fulcro della sua morte pure nel libro!
                    Lui nel film si ferma a schernire Bard perché crede di essere assolutamente invincibile ed è lo stesso motivo per cui Bilbo nel libro gli dà dello stolto quando scopre il suo punto debole!

                    Lasciare intatta una torre con una balista gigante in bella vista? quello sì che sarebbe stato da idioti!



                    ​​​​​​

                    ​​​​​

                    ​​​​​

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da Giorgio F Visualizza il messaggio

                      Smaug NON sa di avere la chiazza scoperta! Questo è il fulcro della sua morte pure nel libro!
                      [..]crede di essere assolutamente invincibile[..]

                      ​​​​​
                      Appunto, si sentirebbe invincibile pure con la presenza della balista gigante. Non cambierebbe assolutamente niente.

                      Commenta


                      • Con la differenza che la lancia del vento nel film viene introdotta come arma create appositamente per le guerre contro i draghi.
                        Oltre a risultare cinematograficamente la soluzione più scontata sarebbe comunque risultato stupido da parte di Smaug l'averla lasciata intatta

                        Commenta


                        • Più scontata ma anche più bella cinematograficamente parlando, e comunque più attendibile.
                          Tutto ciò che fa Smaug nel film è stupido comunque, avrebbe potuto incenerire Bilbo in qualsiasi momento, e anche Thorin e tutti i nani insieme, e Bard. Quella non sarebbe stata una cosa più stupida di ciò che abbiamo visto.

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio
                            Tutto ciò che fa Smaug nel film è stupido comunque, avrebbe potuto incenerire Bilbo in qualsiasi momento, e anche Thorin e tutti i nani insieme, e Bard.
                            Hai scoperto l'acqua calda vedo... Complimenti
                            ​​​​​​
                            È il principio su cui si basa la quasi totalità della narrativa epica di questo stampo, partendo dall'esempio più illustre che è Davide contro Golia, arrivando all'attualità con Arya Stark che sconfigge il Re della Notte.

                            Per farla breve: sono 3000 anni che esistono questi espedienti narrativi in cui il cattivone potentissimo sottovaluta l'avversario debole e si fa fregare.


                            Commenta


                            • Nel libro mica è così stupido anzi, succede tutto in maniera lineare e logica. Bastava seguirlo.

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da Giorgio F Visualizza il messaggio
                                Mi chiedo a volte se certe cose che leggo abbiano una logica o siano per partito preso.

                                Smaug non è per nulla un genio nei libri, anzi è talmente tronfio e colmo di superbia da lasciare che i sopravvissuti della città che aveva incenerito (Dale) possano vivere tranquillamente a pochi km dalla sua tana, senza aver mai preso provvedimenti nei confronti di una possibile vendetta contro di lui.
                                Un essere con un minimo di logica avrebbe incenerito pure Esgaroth fin dal principio.

                                Lo stesso dicasi della scena del ventre di Smaug, dove si pavoneggia mostrando i propri gioielli sul petto a Bilbo. Lo stesso Hobbit reagisce con la frase "povero stolto!" riferito al drago, quando nota che questo non si era neppure reso conto di avere una zona priva di protezione.
                                Direi che un essere intelligente avrebbe fatto bene a controllare che la propria corazza fosse a posto, e dove non arrivava con lo sguardo poteva arrivarci con il tatto.

                                ​​​​​Pure nel momento in cui attacca Esgaroth non mostra particolari doti intellettive se consideriamo che Bard e i suoi arcieri hanno tutto il tempo per esaurire le frecce a loro disposizione (salvo la freccia nera) senza mai che Smaug cerchi di eliminarli.
                                È talmente convinto di essere invincibile da lasciarli agire indisturbati o da non rendersi nemmeno conto della loro presenza.
                                Bard ha tutto il tempo di finire le frecce, parlare con il tordo, pronunciare la frase iconica della freccia nera, prendere la mira aspettando che i raggi di luna rivelino il punto debole e poi colpirlo in pieno (tra l'altro con un'arma che in rapporto è come se un uomo venisse ucciso con uno stuzzicadenti).
                                Questa la mia risposta di dicembre 2019...

                                ​​​​​​​

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X