annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Star Wars - Trilogia (Rian Johnson)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Cooper96 Visualizza il messaggio

    Ahem su creazione di mondi, razze aliene, veicoli eccetera SI, ma non so quanto quello attuale abbia voglia. Poi sulla scrittura della storia vera e propria NO ma proprio no, la prequel è lì a testimoniare che non era interessato a quella roba.

    Specifico che per visionario intendo non solo uno che abbia occhio, stile e personalità, ma proprio a livello di inventiva e capacità nel world-building.
    Ma non penso che se mai fosse, si metterà a scrivere tutto George Lucas.. ma io credo che al massimo farà da supervisore a Johnson, il quale vicino al creatore di SW magari si sentirà più sicuro soprattutto perché la concezione della Forza, dopotutto è un qualcosa che spesso sa solo Lucas nella sua testa e non è un caso che anche Dave Filoni con TCW, quando si affrontavano episodi su quell'aspetto, si interfacciavano direttamente con lui con una bella tavolata.

    Ci dimentichiamo che già ai tempi in cui SW campava unicamente con The Clone Wars o le bozze della serie live-action, Lucas svolgeva già un ruolo marginale, lasciando che i suoi talenti creativi si sbizzarrissero. E' una persona che sa lavorare e far lavorare gli altri, quindi sempre parlando per ipotesi, se è vera sta notizia io sto molto tranquillo.

    Sul resto credo che la maggior parte del lavoro e della creatività deve metterla RJ, il compito è stato affidato a lui.

    Spero che nel team dei designer ci sia Doug Chiang che ormai conosce a menadito l'universo ed è uno dei pochi artisti che ancora si rifà concettualmente a McQuarrie e ovviamente gran parte della crew che ha lavorato egregiamente ai vari comparti tecnici e artistici dei sequel
    "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
    And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
    That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


    # I am one with the Force and the Force is with me #

    -= If You Seek His Monument Look Around You =-

    Commenta


    • Originariamente inviato da Cosmo Visualizza il messaggio
      Non sapevo di questa follia né che i voti utenti su PomodoriFracichi fossero così bassi, se fosse tutto vero, 'na banda di matti proprio.
      Però negli articoli che hai linkato dice che probabilmente è stata solo una sparata di uno di quei gruppi di squilibrati, non c'è niente di sicuro. Poi mi suonerebbe strano che un sito di quel calibro non abbia misure anti bot, spam ecc.

      Comunque sia, il fan-atismo è una brutta bestia.
      E comunque se la cosa è stata possibile per un film, potrebbe esserlo teoricamente per tutti.
      Per cui, o ignori completamente le percentuali di Rotten, oppure le prendi in considerazione per tutto.
      Ci vuole coerenza sempre, non a servizio.
      Comunque è piaciuto cosi tanto, che i fan hanno pure aperto una petizione per cancellarlo dalla timeline.
      Qualcosa di vero ci sarà pure.
      Non escono che articoli di grandissimi spiegoni filosofici, sui perchè e i come sia un gran film.
      Di solito, i veri bei film, non hanno bisogno di queste "spintarelle".
      Opinione mia chiaramente.

      Commenta


      • Teoricamente Star Wars non è un film come tutti gli altri, basta vedere quanto devono essere ritardati quei "fan" che hanno creato la petizione per eliminare il film
        Gli spiegoni escono perché ormai se non metti sotto il naso della gente il piatto pronto suddetta gente frigna, salvo poi frignare il doppio se lo spiegone non piace e/o è diverso da quello che si erano fatti in testa

        Commenta


        • Originariamente inviato da Joker Visualizza il messaggio

          E comunque se la cosa è stata possibile per un film, potrebbe esserlo teoricamente per tutti.
          Per cui, o ignori completamente le percentuali di Rotten, oppure le prendi in considerazione per tutto.
          Ci vuole coerenza sempre, non a servizio.
          Comunque è piaciuto cosi tanto, che i fan hanno pure aperto una petizione per cancellarlo dalla timeline.
          Qualcosa di vero ci sarà pure.
          Non escono che articoli di grandissimi spiegoni filosofici, sui perchè e i come sia un gran film.
          Di solito, i veri bei film, non hanno bisogno di queste "spintarelle".
          Opinione mia chiaramente.
          questa cosa me la sono domandata, i troll in massa hanno volutamente abbassato la percentuale di pubblico su rotten ma allora perchè non l'hanno fatto anche per justice league e thor ragnarok pensando a film recenti molto odiati?
          http://i.4cdn.org/m/1470533981013.gif

          Commenta


          • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio


            Io preferirei registi giovani e dovendo sceglierne uno per film mi piacerebbero David Robert Mitchell e Fede Alvarez.
            Non sarebbero affatto male. Tra l'altro hanno entrambi un film in uscita quest' anno (come Cornish e la Du Vernay), il che potrebbe essere un ulteriore banco di prova. Alla lista dei desideri aggiungerei Stanton e Kosinski (che peró forse è piú da spin-off, come Cornish), oltre ai giá citati Reeves, Bayona e Bird (Che tra l'altro era il maggior sponsor del reietto Trevorrow ). Poi mi piacerebbe che riprendessero Gillard come stunt coordinator, anche se ormai la vedo difficile.
            Fra i compositori invece mi piacerebbe James Newton Howard, oltre a Giacchino che ha giá musicato RO. Altri non mi vengono in mente al momento.
            Tra l'altro PT Anderson di recente ha detto che gli piacerebbe dirigere un film di SW, ma sarebbe troppo lungo e deprimente (io peró uno spin-off diretto da lui lo vedrei)

            Commenta


            • Giacchino e Newton Howard sono le due scelte più logiche (e scontate) per musicare la nuova trilogia, vero, come anche Powell (che potrebbe venire "promosso" dopo Solo).

              Tra quelli attivi al momento non mi vengono in mente altre scelte davvero realistiche a meno che Johnson (o chi per lui) non decida di osare con qualche nome meno in vista/ in ascesa (Korzeniowski, McCreary) o con qualche grosso compositore fuori da i giochi da un po (Don Davis, David Arnold).

              Tra l'altro il fratello di Rian è un compositore lui stesso che ha musicato i suoi primi tre film, magari può dargli qualche consiglio su chi scegliere XD
              Luminous beings are we, not this crude matter.

              Commenta


              • Alle musiche vorrei sentire Desplat, così da colmare la pecca di non aver potuto fare il suo lavoro in R1

                sogno per sogno.. Roger Deakins alla fotografia
                "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
                And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
                That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


                # I am one with the Force and the Force is with me #

                -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                Commenta


                • Desplat è un grande e per molti versi uno di quelli che più sa mettere in pratica certie influenze di Williams, specie quando si scatena nei brani d'azione; ma a differenza dei suoi colleghi gli manca quell'attitudine al gancio (pluri)tematico che dovrebbe essere fondamentale per la saga principale.

                  Ad esempio con quel suo misto di eleganza e intricati virtuosismi action sarebbe il compositore ideale per rilanciare James Bond.

                  Su Star Wars è un bell'azzardo, a meno che non faccia proprio una cosa alla Rise of the Guardians, rischia di venire fuori una roba molto "impervia" per lo spettatopre medio, tipo Valerian o i due ultimi Harry Potter.

                  Non dico che non ci starebbe in assoluto ma è sicuramente un rischio che potrebbe pagare come anche no.
                  Luminous beings are we, not this crude matter.

                  Commenta


                  • Se gli danno il tempo che viene dato a Williams, probabilmente può lavorare bene e dare anche spunti nuovi a sinfonie che forse un po' di freschezza in più la meritano, soprattutto se è un progetto completamente nuovo. La mia è più una curiosità artistica sentirlo in una saga così che fa della musica una parte importante, non tanto perché è quello più portato in assoluto
                    "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
                    And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
                    That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


                    # I am one with the Force and the Force is with me #

                    -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                    Commenta


                    • Sì ma infatti potrebbe essere interessante.

                      Nel suo caso comunque parliamo di uno che ha "già dato" in abito fanta-blockbuster quindi un'idea ce la si potrebbe fare guardando ai suoi lavori passati

                      Nei due Harry Potter ha preso l'eredità di Williams e ha tirato fuori due score ottimi ma molto anaffettivi per il pubblico e molto poco immediati.
                      In Valerian che è una space opera ha tirato fuori uno score enorme e complesso ma molto poco incisivo tematicamente.
                      Per La bussola d'oro che è un fantasy d'avventura per ragazzi ha composto lo stesso un grosso e bellissimo score orchestrale, ricco e fantasioso ma di nuovo carente dal punto di vista tematico.
                      L'eccezione è Rise of the Guardians che è il suo score più vicino al Williams fantastico e che aveva un tema portante d'impatto ma era anche più tradizionale degli altri lavori citati
                      Luminous beings are we, not this crude matter.

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da Cooper96 Visualizza il messaggio
                        Il problema è che ci vuole un visionario, e quanti artisti contemporanei hanno questa qualità? Cosmo recentemente hai detto che per te RJ non ha le qualità per fare una nuova trilogia di SW, tu chi ci vedresti bene?
                        Bella domanda, a cui su due piedi non so proprio rispondere con un nome preciso.

                        Quello che so è che tutti i cineasti nominati non li vedo adatti, anche perché sono più o meno tutti nel mainstream che è certo sinonimo sì di qualità ma pure di omologazione, il contrario di quello che servirebbe, cioè un pazzo visionario tipo il Lucas dei tempi che furono, con idee del tutto fuori della norma. Il Lucas attuale è ovviamente fuori dai giochi e stra-bollito, e in caso di dubbio basterebbe pronunciare le due parole Strange Magic.

                        In passato fra i grandi nomi avrei detto un matto tipo Paul Verhoeven, il senso del meraviglioso, del bizzarro e dell'avventura che aveva lui non lo aveva nessuno, oggi penserei comunque a un europeo, inglese o francese magari. Besson con il suo semi-riuscito Valerian ha dimostrato di possedere quella scintilla di follia, ma non sto suggerendo Besson che è in parte bollito anche lui, è solo per dire che fuori dal grande circuito americano una figura simile ancora si trova. Oppure, per rimanere negli USA, penserei a un altro pazzoide come Wes Anderson.

                        Ma certo è fondamentale anche un artista concettuale stratosferico, e qui il nome ce l'ho. Un mio sogno personale è di vedere all'opera su Star Wars quello che considero il più grande illustratore sci-fi vivente, e cioè il favoloso John Harris. Ogni sua tavola è più un sogno che un'illustrazione, ed è l'unico che per me possa tranquillamente prendere il posto di Ralph McQuarrie.

                        Un'altra cosa importante - ma siamo al sogno proprio - sarebbe di tornare a effetti visivi prevalentemente pratici, uso di modelli in motion control e così via, tutti aspetti che allontanerebbero Star Wars da quell'omologatissimo immaginario CGI multicolore comune a tutte le grandi produzioni in serie, dandogli un'impronta tutta sua, come accade per i film di James Bond, per le produzioni di Nolan, di Wes Anderson, per il nuovo Blade Runner ecc.
                        Ultima modifica di Cosmo; 05 gennaio 18, 14:03.

                        Commenta


                        • Wes Anderson è un mio sogno proibito per uno spin-off sui droidi.
                          Luminous beings are we, not this crude matter.

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da Cosmo Visualizza il messaggio
                            Un mio sogno personale è di vedere all'opera su Star Wars quello che considero il più grande illustratore sci-fi vivente, e cioè il favoloso John Harris. Ogni sua tavola è più un sogno che un'illustrazione, ed è l'unico che per me possa tranquillamente prendere il posto di Ralph McQuarrie.
                            grande lui. ma è veramente tanto sci-fi rispetto al tratto più space fantasy di McQuarrie. ma soprattutto ci lavorerebbe mai in una produzione così?

                            probabilmente è quello che ci servirebbe per costruire mondi nuovi, più sci-fi possibili, però lo affiancherei con qualche altro artista a delineare gli aspetti più fantastici.

                            "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
                            And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
                            That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


                            # I am one with the Force and the Force is with me #

                            -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                            Commenta


                            • In realtà qualcosa su Star Wars lo ha già fatto, ricordo un'illustrazione con degli Ala-X in volo attorno a una stazione orbitante (a onor del vero non una delle sue cose migliori).

                              E' vero, Harris è molto sci-fi ma lavora soprattutto per suggestioni profonde, spazi immensi e una voluta mancanza di dettaglio ipertecnologico che rende subito le sue opere più sogni a occhi aperti che mondi concreti. Tra l'altro con il dipinto con la "Luna a pezzi" aveva proprio rappresentato un suo sogno.

                              Poi sì, è più un desiderio che una possibilità concreta

                              Commenta


                              • Per dirigere la nuova trilogia? Zachary Edward Snyder...

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X