annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Star Wars: The Mandalorian (Disney+)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Admiral Ackbar Visualizza il messaggio
    Premesso che quella scena non mi ha commosso e non riprenderei mai una mia reazione (anche perché sono poco spettacolari), ma che differenza c'è tra il commuoversi per quella scena di Luke, commuoversi per l'addio al calcio di Totti o piangere durante l'ascolto di un'opera lirica?
    Un'opera lirica di solito ha dietro un certo livello artistico (sia intrinseca di composizione che della singola perfomance) e commuove su livelli e presupposti completamente diversi rispetto a prendere un eroe amato e farci sopra una scena di livello medio (per alcune cose direi medio-basso) per idea ed esecuzione che fa piangere un fan soprattutto perché è quel personaggio reso nel più "rispettoso", ossequioso e ordinario dei modi (a maggior ragione dopo l'insoddisfazione dei sequel).

    Se per te di base non c'è differenza tra commuoversi per la Turandot e vedere Han che dice "Siamo a casa Chube", non saprei che altro dirti, è come dire che non c'è differenza tra ridere con Billy Wilder o con Kubrick rispetto a farlo con Scary Movie o Una notte da leoni perché sempre di ridere si tratta.
    Luminous beings are we, not this crude matter.

    Commenta


    • Immagino che dietro la commozione di molti ci fosse la soddisfazione di vedere per la prima volta in live-action qualcosa che avrebbero voluto sin dall'infanzia, e si sa che la nostalgia ha un effetto forte.
      Ovviamente non sto paragonando il livello artistico di quella scena a un'opera lirica, e allo stesso modo non paragonerei un film di Billy Wilder a Scary Movie, ma se uno ride anche con Scary Movie (o persino di più) non ci vedo niente di male, soprattutto se non è un cinefilo. C'è una differenza qualitativa tra i due prodotti, ma non è detto che ci sia tra la risata (o l'emozione) procurata.
      Ultima modifica di Admiral Ackbar; 03 January 21, 13:04.

      Commenta


      • Originariamente inviato da Admiral Ackbar Visualizza il messaggio
        C'è una differenza qualitativa tra i due prodotti, ma non è detto che ci sia tra la risata (o l'emozione) procurata
        A qualcuno sembrerà brutto dirlo, invece la differenza c'è ed è proprio in virtù della differenza tra i due prodotti.

        Al massimo si può dire che uno che si commuove con il finale di 2001 potrebbe commuoversi anche con quella scena di Luke, ma ciò non toglie che sono commozioni di tipo diverso che originano da stimoli diversi.

        Questo per me è chiaro tanto quanto la differenza tra ridere perché scoreggio in compagnia, ridere perché sto guardando Tempi moderni e ridere perché mi fanno il solletico.
        Luminous beings are we, not this crude matter.

        Commenta


        • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio

          A qualcuno sembrerà brutto dirlo, invece la differenza c'è ed è proprio in virtù della differenza tra i due prodotti.

          Al massimo si può dire che uno che si commuove con il finale di 2001 potrebbe commuoversi anche con quella scena di Luke, ma ciò non toglie che sono commozioni di tipo diverso che originano da stimoli diversi.

          Questo per me è chiaro tanto quanto la differenza tra ridere perché scoreggio in compagnia, ridere perché sto guardando Tempi moderni e ridere perché mi fanno il solletico.
          Questo è ovvio, nel post iniziale avevo citato anche l'addio al calcio di Totti proprio per dire che la commozione può scaturire da molte cose, poi sì ovviamente si parla di emozioni diverse che hanno una diversa intensità, ma da quello che noi vediamo dall'esterno (visto che si parlava di reactions) non è che si può capire esattamente quello che sta provando una persona in quel momento o quale processo l'ha portato alla commozione (posto che quella scena era costruita appositamente per esaltarsi/commuoversi, come una commediaccia è costruita per strappare una risata di pancia). Senza contare che ogni persona reagisce in modo diverso, ho visto mia madre commuoversi per le cose più stupide, peggio di Kevin Smith; io riesco a contare sulle dita di una mano i film che mi hanno leggermente inumidito gli occhi.
          Comunque sicuramente ci sono persone che hanno avuto reazioni del genere "in risposta" alla delusione di TLJ o semplicemente le hanno esagerate per mandare avanti il canale Youtube, ma sono convinto anche che molti (anche e soprattutto tra quelli che non si sono ripresi) abbiano avuto una reazione "innocente" e genuina, insomma non butterei tutti nello stesso calderone.

          Commenta


          • Ma perché parlate di commozione?

            A me vedere Luke che entra in azione, ha gasato. Non commosso.

            Mi sono commosso nel vedere un pupazzetto che accarezza il volto di una persona. Quello è SW, Luke che arriva è una cosa cool che a differenza del mero fanservice "siamo a casa ciube", è stato costruito con senso logico e quando arrivi a quel momento, sei esaltato nel vedere che tutto è al punto giusto. Stessa sensazione di Rogue One, che quando arrivi a Vader che sbunna i ribelli nel corridoio, è tutto al punto giusto.

            Non centra nulla, almeno per me sta lotta inutile che sento fare da molti sul "vero Luke". Anche il Luke di Ep8 è Luke, RJ si rifà allo stesso concetto di Lucas che in quel periodo ha pensato ad un Luke disilluso, distaccato e in esilio. Ripeto che per chi continua a dire che il Luke di ep8 non è Luke, probabilmente è rimasto a mezz'ora di film.

            Trovo assurdi i paragoni con un Luke a 5 anni di distanza da Ep6 che ovviamente doveva essere ancora nel pieno delle sue energie e speranze (prendersi l'incarico di addestrare qualcuno che ha già una forte connessione con un'altra persona), con uno che 30 anni dopo è stato cambiato da alcuni eventi.

            Per quel che ne sappiamo, Grogu potrebbe essere il suo primo fallimento. Quindi davvero chi dice "Mandalorian ha smentito Ep8 ahahah" sta messo veramente male, più di chi piange per finta su youtube.
            "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
            And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
            That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


            # I am one with the Force and the Force is with me #

            -= If You Seek His Monument Look Around You =-

            Commenta


            • La discussione se non sbaglio è iniziata citando i tizi in lacrime perché vedevano Luke o Ahsoka, per quello si parlava di commozione.
              Luminous beings are we, not this crude matter.

              Commenta


              • i tizi che lacrimano per Ahsoka in Mandalorian, non li avevo mai sentiti. ma ripeto, per me sta roba nemmeno è da prendere in considerazione. tutte le reaction nascono con una percentuale di finzione, già il fatto che parti con l'idea di filmare le tue reazioni è forzarle.

                se il discorso è da intendere ai soli fan di SW, non sono d'accordo. questa gente lo fa per qualunque cosa, anche più stupida (ci sono reaction pure quando arrivano i pacchi da amazon) e sono estremismi, come ce ne sono al contrario quando partono shitstorm e gente indignata che insulta a raffica i profili di registi e attori.
                "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
                And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
                That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


                # I am one with the Force and the Force is with me #

                -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                Commenta


                • Mi sembra che si sia fatto un po' di confusione.

                  In generale sono d'accordo con Naihir che la socializzazione delle reactions all'intrattenimento non l'ha certo creato il fandom di SW, fa parte del marketing dell'industria dell'intrattenimento in generale e sono cose che si possono vedere legate al cinema, alla musica, ai videogames e ad altre industrie dell'entertainment.

                  In generale la gente non è che si è "commossa" per il ritorno di Luke, si è emozionata, si è esaltata, si è gasata, ha pianto per l'emozione, ok. Non bisogna però cascare dal pero e pensare che i video delle reactions non siano creati a tavolino per generare forme di coinvolgimento e di discussione che creano hype e buzz verso il prodotto. Anche qui, non è una cosa che ha creato SW.

                  Commenta


                  • Mi devo auto-quotare...

                    Originariamente inviato da Cosmo Visualizza il messaggio
                    ...vedere su youtube 30-40enni in lacrime perché in un episodio compare la jedi arancione dei cartoni animati, è imbarazzante. Questo però non è un problema specifico di The Mandalorian ma del modo in cui 'sta roba viene vissuta oggi, con commenti iperbolici, titoloni acchiappa-click, video reaction con gente invasata e quant'altro.
                    Forse non era chiaro ma con "'sta roba" intendevo film, serie tv, fumetti, e quant'altro, ma in generale, non in modo specifico la roba a tema Star Wars.

                    Il succo era che sì, sono d'accordo con chi dice che si è anche esagerato con i toni trionfalistici attorno a questa serie ma che si tratta appunto di una tendenza generale fatta di titoloni, acchiappa-click, video reaction più o meno finte su praticamente qualsiasi cosa.

                    Quindi in sostanza sono d'accordo con quanto avete ribadito nell'ultima pagina, ma era proprio quello che avevo scritto nel mio post.

                    Commenta


                    • Che larga parte del pubblico adulto contemporaneo sia intellettualmente ed emotivamente infantile è un dato di fatto altrimenti non saremmo sommersi di produzioni nostalgiche e superficiali di ogni genere solo apparentemente dedicate a un pubblico di ragazzini. Quaranta/cinquantenni padri di famiglia che stanno perennemente a cazzo duro per sta roba (non solo SW ma anche tutto il ciarpame dei supereroi, di Jurassic Park finanche -moda degli ultimissimi anni- di Karate Kid lol).

                      Commenta


                      • Vuoi conoscere il reale indice di popolarità di un prodotto? Guarda quanto lo piratano.
                        The Mandalorian ha superato il record imbattuto da anni di Game of Thrones ed è diventato la serie tv più piratata del 2020. 
                        "Austria, Polonia, Ungheria vi prendete i migranti? No. Ci pagate per mandare via quelli senza permesso di soggiorno? Sempre No. Fantastico! Eccovi dei fondi europei". cit. Alessandro Masala

                        Commenta


                        • Appena conclusa la seconda stagione, spazzato via all'istante il 90% del pattume prodotto con l'ultima trilogia.
                          Il finale mi è stato però rovinato dal solito genio di youtube che ha postato un video sulla serie in cui nell'anteprima c'era ovviamente
                          Spoiler! Mostra
                          Ultima modifica di Alex Murphy; 24 January 21, 19:28.

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da Admiral Ackbar Visualizza il messaggio
                            Premesso che quella scena non mi ha commosso e non riprenderei mai una mia reazione (anche perché sono poco spettacolari), ma che differenza c'è tra il commuoversi per quella scena di Luke, commuoversi per l'addio al calcio di Totti o piangere durante l'ascolto di un'opera lirica?


                            Altrimenti io tiro fuori che Picasso era uno stronzo, Raffaello era una merda...
                            hqdefault.jpg
                            Secondo me dipende molto dall'umore che abbiamo in quel preciso momento. Oggi un'oretta prima di vedere le ultime 3 della serie mi sono riemozionato guardando per la millesima volta "neo is the one" e in seguito il primo volo di clark in Man of steel conscio che a milioni di persone quelle scene non fanno alcun effetto, in questo caso mi è dispiaciuto non poter sentire (forse anche a causa di ciò che ho premesso nel messaggio precedente) qualcosa di più.

                            Probabilmente mi sarei emozionato a vedere Luke (l'attore vero) salvare Rey in ep7 cosa che però purtroppo non è successa.

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                              Che larga parte del pubblico adulto contemporaneo sia intellettualmente ed emotivamente infantile è un dato di fatto altrimenti non saremmo sommersi di produzioni nostalgiche e superficiali di ogni genere solo apparentemente dedicate a un pubblico di ragazzini. Quaranta/cinquantenni padri di famiglia che stanno perennemente a cazzo duro per sta roba (non solo SW ma anche tutto il ciarpame dei supereroi, di Jurassic Park finanche -moda degli ultimissimi anni- di Karate Kid lol).
                              Il problema è che una volta negli USA c'era il cinema di quartiere che costava due soldi ed era a cento metri da casa che magari non aveva Ben Hur o Star Wars ma aveva roba meno prestigiosa o profittevole come la roba più autoriale o b-movie come i film di Bruce Lee (che sono popolarissimi tra le minoranze perché finivano sempre ad essere proiettati nei cinema dei quartieri poveri), oggi lì sono quasi tutti multisala quindi bisogna mettersi in macchina e organizzarsi prima e i prezzi sono in proporzione più alti (su Blu-Ray.com vedo tanti americani che dicono "prenderò il blu ray" se non hanno particolare fretta di vedere un film al cinema perché alla fine gli conviene di più) e sono monopolizzati dai film prestigiosi e profittevoli.
                              Il risultato è che essenzialmente il cinema esiste solo come scusa per portare fuori i pargoli o per i "film evento" e le due cose si sono fuse assieme, il risultato è che hai film evento per famiglie e pochissimo altro. Nostalgici per convincere i genitori (cosa che succedeva per esempio coi western all'epoca perché la loro funzione era essenzialmente quella per la generazione cresciuta a leggere di Wyatt Earp e Bufalo Bill nei pulp) e innocui per poterci portare i figli.
                              Facci caso che il tipo di roba che una volta andava nel cinema di quartiere adesso va in streaming sia come film che come serie TV.

                              Faccenda simile la TV ma lì il problema è che la TV ormai è solo per vecchi rincoglioniti che vogliono solo polizieschi e tutto il resto è emigrato sullo streaming perché il pubblico che vede altro ormai è lì.
                              Ultima modifica di Det. Bullock; 25 January 21, 02:43.
                              "Compatisco quelle povere ombre confinate in quella prigione euclidea che è la sanità mentale." - Grant Morrison
                              "People assume that time is a strict progression of cause to effect, but *actually* from a non-linear, non-subjective viewpoint - it's more like a big ball of wibbly wobbly... time-y wimey... stuff." - The Doctor

                              Commenta


                              • :twisted: LA VOSTRA SERENITA' E' UN BUON SINTOMO... ALLEVIA LA TENSIONE E LA PAURA DI MORIRE. :twisted:

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X