annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Star Wars - nuovo film (Taika Waititi)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #46
    I cialtroni come Waititi con il loro Natale ad Asgard in prima linea in tutti i progetti e Lord & Miller che sono competenti e conoscono il cinema, licenziati.

    Commenta


    • #47
      Vi scordate che c'era Lawrence Kasdan di mezzo con Lord & Miller, Kasdan voleva il film a una certa maniera mentre Lord & Miller no e siccome il film era parte dell'accordo per fare da babysitter a JJ lui aveva l'ultima parola.
      "Compatisco quelle povere ombre confinate in quella prigione euclidea che è la sanità mentale." - Grant Morrison
      "People assume that time is a strict progression of cause to effect, but *actually* from a non-linear, non-subjective viewpoint - it's more like a big ball of wibbly wobbly... time-y wimey... stuff." - The Doctor

      Commenta


      • #48
        Originariamente inviato da Il Ciabattiere Visualizza il messaggio
        Negli episodi V e VI...Kershner è stato fondamentale perchè ha dato un tocco cupo ed ha creato inquadrature iconiche a livello visivo e queste atmosfere;
        Attribuirei il tono cupo e le inquadrature iconiche di TESB a chi di dovere, ovvero rispettivamente alla sceneggiatura e al direttore della fotografia Suschitzky, perché se conosci il livello della restante filmografia di Kershner, beh...

        Poi TESB è anche il frutto dalla piena maturità tecnico-artistica della ILM e di Joe Johnston, e senza le invenzioni della battaglia di Hoth o i virtuosismi della sequenza degli asteroidi o i cieli di Bespin non sarebbe la pietra miliare che è, al di là dei toni cupi o di "io sono tuo padre".

        Con questo non dico che non ci sia anche del suo in quel film - probabilmente soprattutto nella direzione degli attori, come fu di certo per Marquand - ma dirigere Ep. V deve essere stato un po' come allenare il Barcellona o il Real Madrid.

        Originariamente inviato da Il Ciabattiere Visualizza il messaggio
        ep VI ha vissuto sulle spalle di due film giganti ma come film in se se dobbiamo analizzarlo vive grazie ai dialoghi tra Luke e Palpatine,certo viene ricordato perchè è la chiusura della trilogia storica ma come film in se è nettamente inferiore ai primi due.
        Appunto, se il soggetto è quel che è, se le invenzioni visive sono un riciclo nel caso migliore (Morte Nera, rivelazione parentale) e roba puerile a scopo marketing nel peggiore (Ewoks) non c'è regista che tenga. Il massimo delle invenzioni di Marquand fu la Leia schiavetta seminuda e in catene, tra l'altro.

        In questo caso dirigere ep. VI sarà stato come allenare l'Atletico Pizzighettone.

        Comunque se dico "solido mestierante" non è in senso dispregiativo ma per indicare uno che sa fare molto bene il suo lavoro ma che sostanzialmente, in film enormi di questo tipo, è più un coordinatore fra le varie parti, e ricordiamoci che sia Kershner che Marquand sul set avevano sempre il fiato di Lucas sul collo.

        Commenta


        • #49
          Mai capito perché attribuire gli Ewok al marketing.
          Sul serio figlioli, la roba pucciosa è nel DNA di Star Wars dai tempi di R2-D2 e quel suo occhione da cucciolo.
          "Compatisco quelle povere ombre confinate in quella prigione euclidea che è la sanità mentale." - Grant Morrison
          "People assume that time is a strict progression of cause to effect, but *actually* from a non-linear, non-subjective viewpoint - it's more like a big ball of wibbly wobbly... time-y wimey... stuff." - The Doctor

          Commenta


          • #50
            Ai tempi del primo Star Wars sull'argomento marketing-pupazzi si era ancora alla preistoria e non c'era praticamente consapevolezza sulla sua portata. In TESB di elementi specificamente destinati ai bambini praticamente non ce ne sono.

            ROTJ è il primo film della serie dove il lato più infantile e mirato alla vendita di pupazzi prende il sopravvento, tanto da costruirci un film attorno, cosa che tra l'altro allontanerà dal progetto lo storico Gary Kurtz e farà declinare a Kershner l'offerta di dirigere anche quell'episodio.

            Phil Tippett racconta di alcune discussioni informali nelle pause caffè fra Lucas e Marquand, in cui il regista chiedeva chiarimenti sulla direzione da far prendere al film, e Lucas rispondeva facendo riferimento a Benji (alias Beniamino), zuccheroso film anni '70 per famiglie, con protagonista un cagnolino eroe che salva i bambini da una banda di rapitori. In sostanza, gli Ewoks erano i cagnolini eroici di Star Wars, e mezzo film era incentrato sui di loro.
            ANH aveva come riferimento primario La Fortezza Nascosta di Kurosawa, per dire.

            Ma va bene, Lucas si accingeva a chiudere con Star Wars e aveva la necessità di tenere in piedi le sue aziende, quindi è del tutto comprensibile, ma è difficile non accorgersi della netta differenza d'impostazione fra i primi due capitoli di Star Wars e il terzo.

            Commenta


            • #51
              Il primo film di Star Wars era frutto comunque della caparbietà di un uomo e della sua visione, anche se ha contribuito a distruggere la New Hollywood con il suo successo e e sue conseguenze, era una pellicola comunque dove il regista Lucas vi aveva immesso tutto sè stesso e la sua idea di cinema, con un contributo finanziario personale.

              L'Impero Colpisce Ancora Lucas si riserva il ruolo di produttore, quello che forse ha sempre voluto essere e per quanto alcune cose restino ancorate al decennio precedente come la cupezza generale di Episodio V, il fatto di dare più importanza alla produzione che alla regia, lo pone già nella fase del primato degli studios e da notare che forse è il primo film della storia del cinema a finire con un cliffangher (largamente criticato all'epoca) e che necessitava di una pellicola successiva per portare a termine le linee narrative lasciate aperte.

              Il Ritorno dello Jedi è il trionfo del modello produttivo su tutto il resto, la storia và avanti con il pilota automatico e gli aspetti commerciali sono diventati preponderanti su tutto il resto, esulando anche dalla pellicola in sè come gli Ewoks, Star Wars è diventata da artigianato una vera e propria industria immessa nel sistema. Lucas non è un caso che per anni si dedicherà solo alle produzioni, si può dire che come produttore sia molto superiore rispetto al suo essere regista.
              Ultima modifica di Sensei; 10 maggio 20, 11:15.

              Commenta


              • #52
                Originariamente inviato da Cosmo Visualizza il messaggio
                Ai tempi del primo Star Wars sull'argomento marketing-pupazzi si era ancora alla preistoria e non c'era praticamente consapevolezza sulla sua portata. In TESB di elementi specificamente destinati ai bambini praticamente non ce ne sono.

                ROTJ è il primo film della serie dove il lato più infantile e mirato alla vendita di pupazzi prende il sopravvento, tanto da costruirci un film attorno, cosa che tra l'altro allontanerà dal progetto lo storico Gary Kurtz e farà declinare a Kershner l'offerta di dirigere anche quell'episodio.

                Phil Tippett racconta di alcune discussioni informali nelle pause caffè fra Lucas e Marquand, in cui il regista chiedeva chiarimenti sulla direzione da far prendere al film, e Lucas rispondeva facendo riferimento a Benji (alias Beniamino), zuccheroso film anni '70 per famiglie, con protagonista un cagnolino eroe che salva i bambini da una banda di rapitori. In sostanza, gli Ewoks erano i cagnolini eroici di Star Wars, e mezzo film era incentrato sui di loro.
                ANH aveva come riferimento primario La Fortezza Nascosta di Kurosawa, per dire.

                Ma va bene, Lucas si accingeva a chiudere con Star Wars e aveva la necessità di tenere in piedi le sue aziende, quindi è del tutto comprensibile, ma è difficile non accorgersi della netta differenza d'impostazione fra i primi due capitoli di Star Wars e il terzo.
                Beh insomma... Yoda non è che fosse così lontano dalla concezione di pupazzo.

                Ma concordo che l'aspetto "marketing" abbia trovato il suo vero boom con Ep6. Il quale si "salva" perché ha scene potenti con Luke/Vader/Palpatine.

                Non scordiamoci comunque che in principio gli ewok dovevano essere i wookie, quindi avremmo visto un pianeta con la specie di Ciube, poi si è optato per i peluche...

                Io ancora mi domando come sia possibile che un gruppo di peluche riesca a legare Luke, Han e Ciube trasportandoli fino al loro villaggio.. ma soprattutto cosa volevano fare? Mangiarli? LOL
                "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
                And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
                That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


                # I am one with the Force and the Force is with me #

                -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                Commenta


                • #53
                  Originariamente inviato da Det. Bullock Visualizza il messaggio
                  Mai capito perché attribuire gli Ewok al marketing.
                  Sul serio figlioli, la roba pucciosa è nel DNA di Star Wars dai tempi di R2-D2 e quel suo occhione da cucciolo.
                  Nel libro di Chris Taylor ("Come Star Wars ha conquistato l'universo", che consiglio nuovamente) viene ipotizzato (o addirittura la cosa è presentata come un fatto con tanto di dichiarazioni dell'epoca, non ricordo) che Lucas volesse creare dei personaggi carini che sarebbero piaciuti alla figlia, che in quel momento aveva due-tre anni. Leggendo il post di Cosmo sul riferimento scelto per ROTJ, non è assurdo pensare che in quel periodo il buon George si fosse intenerito con la paternità.
                  Ma in ogni caso il marketing è sempre stato fondamentale per la Saga, nel libro che ho citato prima viene spiegato come il primo film fosse stato promosso prima dell'uscita durante le convention sci-fi dell'epoca, cosa inusuale, e anche il tipo di merchandising che accompagnò l'uscita del film era un qualcosa di mai visto o quasi. Episodio V è stato prodotto anche grazie agli introiti portati dai pupazzetti, senza quei guadagni magari non avremmo mai visto un sequel

                  Commenta


                  • #54
                    Originariamente inviato da Admiral Ackbar Visualizza il messaggio
                    Nel libro di Chris Taylor ("Come Star Wars ha conquistato l'universo", che consiglio nuovamente) viene ipotizzato (o addirittura la cosa è presentata come un fatto con tanto di dichiarazioni dell'epoca, non ricordo) che Lucas volesse creare dei personaggi carini che sarebbero piaciuti alla figlia, che in quel momento aveva due-tre anni. Leggendo il post di Cosmo sul riferimento scelto per ROTJ, non è assurdo pensare che in quel periodo il buon George si fosse intenerito con la paternità.
                    Ma in ogni caso il marketing è sempre stato fondamentale per la Saga, nel libro che ho citato prima viene spiegato come il primo film fosse stato promosso prima dell'uscita durante le convention sci-fi dell'epoca, cosa inusuale, e anche il tipo di merchandising che accompagnò l'uscita del film era un qualcosa di mai visto o quasi. Episodio V è stato prodotto anche grazie agli introiti portati dai pupazzetti, senza quei guadagni magari non avremmo mai visto un sequel

                    Allora perché gli Ewok sono brutti e cattivi ma R2-D2 no?

                    Tra l'altro alla fine quello di cui fanno sempre i pupazzi è Boba Fett che puccioso certo non è ma non vedo nessuno smerdarlo in quella maniera.

                    Sul serio, Star Wars è anche gli Ewok e nessuna pirlata di fan che urlano "wahhh, non voglio la roba pucciosa, SONO GRANDE!11!!!!1" cambierà questa realtà.


                    Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio

                    Beh insomma... Yoda non è che fosse così lontano dalla concezione di pupazzo.

                    Ma concordo che l'aspetto "marketing" abbia trovato il suo vero boom con Ep6. Il quale si "salva" perché ha scene potenti con Luke/Vader/Palpatine.

                    Non scordiamoci comunque che in principio gli ewok dovevano essere i wookie, quindi avremmo visto un pianeta con la specie di Ciube, poi si è optato per i peluche...

                    Io ancora mi domando come sia possibile che un gruppo di peluche riesca a legare Luke, Han e Ciube trasportandoli fino al loro villaggio.. ma soprattutto cosa volevano fare? Mangiarli? LOL
                    Le lame di pietra tagliano e fanno male, eh. Fattelo dire da uno che vive in un posto dove trovi ossidiana in giro per terra.
                    Ultima modifica di Det. Bullock; 14 maggio 20, 17:46.
                    "Compatisco quelle povere ombre confinate in quella prigione euclidea che è la sanità mentale." - Grant Morrison
                    "People assume that time is a strict progression of cause to effect, but *actually* from a non-linear, non-subjective viewpoint - it's more like a big ball of wibbly wobbly... time-y wimey... stuff." - The Doctor

                    Commenta


                    • #55
                      Originariamente inviato da Det. Bullock Visualizza il messaggio
                      Allora perché gli Ewok sono brutti e cattivi ma R2-D2 no?

                      Tra l'altro alla fine quello di cui fanno sempre i pupazzi è Boba Fett che puccioso certo non è ma non vedo nessuno smerdarlo in quella maniera.

                      Sul serio, Star Wars è anche gli Ewok e nessuna pirlata di fan che urlano "wahhh, non voglio la roba pucciosa, SONO GRANDE!11!!!!1" cambierà questa realtà.
                      Sono d'accordo e infatti non mi lamento per la roba pucciosa: ad esempio con i Porg non ho alcun problema E mi stupisco quando la gente se ne lamenta visto che il loro impatto sulla trama è nullo e giovano solo al world-building (e a vendere, ovviamente)
                      Le lamentele sugli Ewoks invece le comprendo maggiormente visto che quella parte di ROTJ è sicuramente la meno appassionante, le trame parallele (la battaglia spaziale e soprattutto il confronto nella Sala del Trono) piacciono di più e in effetti è un po' anticlimatico vedere degli esserini che nella battaglia finale fanno il culo all'esercito imperiale. Il fatto che siano pucciosi al massimo è un'aggravante, anche se sono sicuro sia il problema principale per molti.
                      Poi vabbé a me il film piace e di certo non mi cavo gli occhi per gli Ewoks

                      Commenta


                      • #56
                        Per quanto mi riguarda SW è puccioso, per mia memoria da infante, fin dalla sequenza dedicata a R2 e ai Java. Da bambino li vedevo come esseri carini, sicuramente non stavo a farmi menate da sciacallaggi di rottami o sole in vendita come drodi difettosi.
                        Wars not make one great

                        Commenta


                        • #57
                          Originariamente inviato da Det. Bullock Visualizza il messaggio
                          Le lame di pietra tagliano e fanno male, eh. Fattelo dire da uno che vive in un posto dove trovi ossidiana in giro per terra.
                          Sì ok ma Luke poteva farli volare facendoli rotolare per la foresta e Ciube con una manata poteva staccarli per dopo pelo.

                          A me ha sempre fatto ridere la scena di loro legati come salami sui tronchi che vengono trasportati e devono chiedere aiuto al droide per farsi liberare. Abbastanza ridicolo

                          Per il resto posso pure chiudere un occhio e lasciare che la poesia del popolo rude che vince sull'invasore tecnologico mi catturi, ma quella scena da legati è parecchio imbarazzante.

                          L'ho sempre giustificata nella mia testa come se Luke li volesse lasciar fare per non ucciderli, pensando che in cuor suo sarebbero potuti risultare utili per trovare Leia.
                          "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
                          And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
                          That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


                          # I am one with the Force and the Force is with me #

                          -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                          Commenta


                          • #58
                            Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio

                            Sì ok ma Luke poteva farli volare facendoli rotolare per la foresta e Ciube con una manata poteva staccarli per dopo pelo.

                            A me ha sempre fatto ridere la scena di loro legati come salami sui tronchi che vengono trasportati e devono chiedere aiuto al droide per farsi liberare. Abbastanza ridicolo

                            Per il resto posso pure chiudere un occhio e lasciare che la poesia del popolo rude che vince sull'invasore tecnologico mi catturi, ma quella scena da legati è parecchio imbarazzante.

                            L'ho sempre giustificata nella mia testa come se Luke li volesse lasciar fare per non ucciderli, pensando che in cuor suo sarebbero potuti risultare utili per trovare Leia.
                            È un omaggio ai vecchi film d'avventura in cui gli eroi talvolta venivano presi dai cannibali e legati come salami, il tropo può anche essere #problematico ma il riferimento è palesemente quello come Jar Jar Binks e i droidi sono una classica spalla comica "alla Pippo", specialmente Jar Jar.
                            "Compatisco quelle povere ombre confinate in quella prigione euclidea che è la sanità mentale." - Grant Morrison
                            "People assume that time is a strict progression of cause to effect, but *actually* from a non-linear, non-subjective viewpoint - it's more like a big ball of wibbly wobbly... time-y wimey... stuff." - The Doctor

                            Commenta


                            • #59
                              Sì lo so, anche Pirati ha fatto lo stesso omaggio.. ma diciamo che in SW con gli ewok e un Luke con poteri da Jedi la cosa funziona meno.

                              Sarebbe stato più interessante vedere i nostri nel pianeta dei lucertoloni trandoshiani, da sempre cacciatori e predatori. Ma vabbè è andata così.

                              Ad ogni modo nemmeno a me hanno infastidito i porg. Rientrano anch essi nel tipico mondo grottesco di SW che ci può stare.
                              "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
                              And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
                              That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


                              # I am one with the Force and the Force is with me #

                              -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                              Commenta


                              • #60
                                Il punto non è se piacciano o meno le creaturine carucce in Star Wars ma che in sostanza con gli Ewok Lucas finì per scavallare e costruire la trama attorno alle esigenze di vendita dei pupazzi. E' per questo motivo che Kurtz si allontanò dal progetto di ROTJ e Kershner declinò l'offerta di dirigerlo, e Kurtz in particolare ne ha parlato esplicitamente, accennando a un soggetto iniziale più vicino in spirito a TESB, con un finale in cui Luke diventava una sorta di solitario cavaliere errante simile ai personaggi di Clint Eastwood nei film di Leone. Invece di quello si arrivò al finale con la festa hawaiana nel bosco.

                                Come ho detto prima, Tippett raccontava quell'episodio in cui Marquand non riusciva a capire la visione di Lucas riguardo al film e lui gli rispondeva chiedendogli se avesse visto il film del cagnolino Benji - a cui Marquand rispondeva con "No George, non l'ho visto" - per sottolineare che a quel punto Lucas si era giocoforza "disneyzzato", anche a ragione magari, ma che in sostanza Star Wars era passato da Kurosawa + Dam Busters a roba molto più banalotta e puerile, da domenica pomeriggio in famiglia.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X