annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Star Wars - nuovo film (Taika Waititi)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • io immagino una cosa tipo
    wntqs.jpg

    Commenta


    • Waititi ha chiesto alla Portman se voleva far parte del cast del suo nuovo Star Wars dimenticandosi che ha già interpretato Padmé, siamo messi bene.

      Commenta


      • A questo proposito, sono curioso di vedere come il pubblico generalista accoglierà Love And Thunder ...se dovesse avere una ricezione più divisiva del previsto ,non escluderei che Waititi possa essere l ennesimo creativo che abbandona un progetto di Star Wars per "divergenze creative"....

        Commenta


        • Da come ne parla sembra essere comunque lui il primo a non avere fretta.

          Commenta


          • Originariamente inviato da Kyle Katarn Visualizza il messaggio
            Waititi ha chiesto alla Portman se voleva far parte del cast del suo nuovo Star Wars dimenticandosi che ha già interpretato Padmé, siamo messi bene.
            Credo fosse una battuta... comunque per me alla fine non si farà nessun film. A limite passerà a qualcun altro, questo nemmeno è riuscito a scrivere ancora due righe sul film e sono in fase di pitch.

            Mi chiedo cosa stracazzo hanno annunciato due anni fa all'investor day. Mi immagino una roba tipo questa:

            Disney: "Dobbiamo far vedere agli investitori che ci sono piani anche per i film, idee?"
            Waititi: "Ragazzi scusate l'intrusione... ho creato questo logo con la mia app del telefono, che roba!"
            Disney: "Hey bei colori! Ok dategli un film, usiamo questo logo.. ah prendete pure quel concept strambo che ha scarabbocchiato Doug"
            "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
            And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
            That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


            # I am one with the Force and the Force is with me #

            -= If You Seek His Monument Look Around You =-

            Commenta


            • questo sarà la pietra tombale.

              Commenta


              • il franchise almeno in sala è bello che morto da un pezzo...al massimo resta lì dov'è...

                "Il cinema è un arte soggettiva, quanto la musica, belli i 5 alti bello sentire pareri discordanti ai propri, ma alla fine sono io, uno schermo e tutto quello che ci passa di mezzo."

                "Le barbarie sono lo stato naturale dell'umanità, la civiltà è solo un capriccio dell'evoluzione e delle circostanze". cit.


                ~FREE BIRD~

                Commenta


                • Prima o poi un nuovo film lo partoriranno per forza , la Disney per questa saga ha speso miliardi e non può accontentarsi delle serie tv.

                  Viene da chiedersi casomai se il grande pubblico sia ancora interessato a nuovi film ... purtroppo nulla mi toglie dalla testa l'idea che Star Wars al cinema abbia esaurito la sua forza propulsiva , un po' per i risultati non entusiasmanti delle ultime pellicole , ma anche per un invecchiamento fisiologico di un immaginario che ha oltre 40 anni sulle spalle (e che non si è stati capaci di aggiornare e di rilanciare a dovere).

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da Lord casco nero Visualizza il messaggio
                    Prima o poi un nuovo film lo partoriranno per forza , la Disney per questa saga ha speso miliardi e non può accontentarsi delle serie tv.

                    Viene da chiedersi casomai se il grande pubblico sia ancora interessato a nuovi film ... purtroppo nulla mi toglie dalla testa l'idea che Star Wars al cinema abbia esaurito la sua forza propulsiva , un po' per i risultati non entusiasmanti delle ultime pellicole , ma anche per un invecchiamento fisiologico di un immaginario che ha oltre 40 anni sulle spalle (e che non si è stati capaci di aggiornare e di rilanciare a dovere).
                    Solo al cinema? Per me odorano di muffa pure le serie tv. Ma la Disney non fa veramente ma veramente nulla per dare una spolverata a quell'universo.

                    Commenta


                    • Beh, in televisione il loro prodotto di punta Mandalorian si è rivelato una serie popolarissima, quindi interesse da parte del pubblico su quel versante c è ancora , giustificato o meno.

                      Poi bisogna vedere se questo interesse reggerà o andrà gradualmente a sdrenarsi come accaduto con i film.
                      Di certo l accoglienza più tiepida di Boba Fett e Kenobi è un segnale da prendere in considerazione.

                      Commenta


                      • Credo bisognerebbe accettare che Star Wars è la storia degli Skywalker. Alla massa questo interessava, la storia del ragazzino orfano, che poi scopre chi è il padre, questo specie di robottone umano con la voce metallica, il maestro che lo allena, la principessa.
                        L'errore sta nel credere che questa sia una delle tante possibili storie affascinanti che si possono raccontare in questo Star Wars universe, e che quindi l'universo sia più forte di quella storia e personaggi.

                        in realtà quello che piaceva era questa favola, questi topos e il tipo di film d'avventura che in quel periodo storico evidentemente erano al momento giusto al posto giusto. Avrebbe potuto incassare miliardi magari anche con una ambientazione non fra astronavi e pianeti, ma in mezzo al mare tra barche e pirati, con lo stesso "tipo" di personaggio e una identica interazione tra questi, con uguali sviluppi.
                        Quindi come dicevo tutto questo >>> l'ambientazione.

                        Quindi continuano ad immaginare di esplorare questo universo ma a parte i fan duri e puri, che sono in generale fan di fantasy e fantascienza, semplicemente non interessa particolarmente.
                        Cosa che stiamo vedendo anche con Harry Potter. Al pubblico era piaciuto il personaggio di harry, che era orfano, e le lezioni alla scuola di magia. Piton che da bambino era amico dei genitori. Di cosa succedeva contemporaneamente in Svizzera nello stesso universo quando harry andava a scuola non gliene frega niente a quasi nessuno.

                        Come probabilmente ISDA acchiappa il pubblico per Frodo, per come è di carattere frodo, per Gandalf che ricorda Merlino e gli dà l'anello. E i 3 hobbit che ti stanno simpatici. La terra di mezzo viene dopo.
                        Con questa storia degli universi da esplorare con mille film e dieci mila serie forse ad Hollywood sta sfuggendo questo aspetto importante. Che GOT da subito acchiappa perché ti piace Ned Stark, partiva con altro già non ti prendeva e non te ne fregava di meno.

                        Una grande storia, una grande narrazione dovrebbe nascere dai personaggi. Oggi invece si sta finendo a partire dagli universi, e poi vi si inseriscono i personaggi a forza.

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da Sebastian Wilder Visualizza il messaggio
                          Credo bisognerebbe accettare che Star Wars è la storia degli Skywalker. Alla massa questo interessava, la storia del ragazzino orfano, che poi scopre chi è il padre, questo specie di robottone umano con la voce metallica, il maestro che lo allena, la principessa.
                          L'errore sta nel credere che questa sia una delle tante possibili storie affascinanti che si possono raccontare in questo Star Wars universe, e che quindi l'universo sia più forte di quella storia e personaggi.

                          in realtà quello che piaceva era questa favola, questi topos e il tipo di film d'avventura che in quel periodo storico evidentemente erano al momento giusto al posto giusto. Avrebbe potuto incassare miliardi magari anche con una ambientazione non fra astronavi e pianeti, ma in mezzo al mare tra barche e pirati, con lo stesso "tipo" di personaggio e una identica interazione tra questi, con uguali sviluppi.
                          Quindi come dicevo tutto questo >>> l'ambientazione.

                          Quindi continuano ad immaginare di esplorare questo universo ma a parte i fan duri e puri, che sono in generale fan di fantasy e fantascienza, semplicemente non interessa particolarmente.
                          Cosa che stiamo vedendo anche con Harry Potter. Al pubblico era piaciuto il personaggio di harry, che era orfano, e le lezioni alla scuola di magia. Piton che da bambino era amico dei genitori. Di cosa succedeva contemporaneamente in Svizzera nello stesso universo quando harry andava a scuola non gliene frega niente a quasi nessuno.

                          Come probabilmente ISDA acchiappa il pubblico per Frodo, per come è di carattere frodo, per Gandalf che ricorda Merlino e gli dà l'anello. E i 3 hobbit che ti stanno simpatici. La terra di mezzo viene dopo.
                          Con questa storia degli universi da esplorare con mille film e dieci mila serie forse ad Hollywood sta sfuggendo questo aspetto importante. Che GOT da subito acchiappa perché ti piace Ned Stark, partiva con altro già non ti prendeva e non te ne fregava di meno.

                          Una grande storia, una grande narrazione dovrebbe nascere dai personaggi. Oggi invece si sta finendo a partire dagli universi, e poi vi si inseriscono i personaggi a forza.
                          ottima osservazione

                          per questo ho scritto in passato che dovrebbero creare nuovi mondi piuttosto che usurare quelli vecchi...

                          ma si sa...l'usato garantito

                          Commenta


                          • Chiarisco il punto "l'errore è credere che quella sia una delle tante storie affascinanti che si possono raccontare nell star wars universe"

                            è chiaro che si può benissimo trovare un'altra combinazione di personaggi che funziona tanto quanto quelli di lucas nel 77, e perché no pure di più.
                            Intendevo dire più che altro che l'errore è credere che sia facile e scontato. Che addirittura si possa fare col ritmo di 4 nuove serie tv all'anno. Pensando quindi che l'universo sia più forte dei personaggi.

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da Sebastian Wilder Visualizza il messaggio
                              Credo bisognerebbe accettare che Star Wars è la storia degli Skywalker. Alla massa questo interessava, la storia del ragazzino orfano, che poi scopre chi è il padre, questo specie di robottone umano con la voce metallica, il maestro che lo allena, la principessa.
                              L'errore sta nel credere che questa sia una delle tante possibili storie affascinanti che si possono raccontare in questo Star Wars universe, e che quindi l'universo sia più forte di quella storia e personaggi.

                              in realtà quello che piaceva era questa favola, questi topos e il tipo di film d'avventura che in quel periodo storico evidentemente erano al momento giusto al posto giusto. Avrebbe potuto incassare miliardi magari anche con una ambientazione non fra astronavi e pianeti, ma in mezzo al mare tra barche e pirati, con lo stesso "tipo" di personaggio e una identica interazione tra questi, con uguali sviluppi.
                              Quindi come dicevo tutto questo >>> l'ambientazione.


                              Quindi continuano ad immaginare di esplorare questo universo ma a parte i fan duri e puri, che sono in generale fan di fantasy e fantascienza, semplicemente non interessa particolarmente.
                              Cosa che stiamo vedendo anche con Harry Potter. Al pubblico era piaciuto il personaggio di harry, che era orfano, e le lezioni alla scuola di magia. Piton che da bambino era amico dei genitori. Di cosa succedeva contemporaneamente in Svizzera nello stesso universo quando harry andava a scuola non gliene frega niente a quasi nessuno.

                              Come probabilmente ISDA acchiappa il pubblico per Frodo, per come è di carattere frodo, per Gandalf che ricorda Merlino e gli dà l'anello. E i 3 hobbit che ti stanno simpatici. La terra di mezzo viene dopo.
                              Con questa storia degli universi da esplorare con mille film e dieci mila serie forse ad Hollywood sta sfuggendo questo aspetto importante. Che GOT da subito acchiappa perché ti piace Ned Stark, partiva con altro già non ti prendeva e non te ne fregava di meno.

                              Una grande storia, una grande narrazione dovrebbe nascere dai personaggi. Oggi invece si sta finendo a partire dagli universi, e poi vi si inseriscono i personaggi a forza.
                              Sono molto d'accordo con tutto il discorso, un po' meno con il passaggio che ho evidenziato. Il successo della Saga per me è dovuto proprio a un mix di elementi che vanno dalla storia e ai personaggi fino all'universo narrativo credibile e curato, agli effetti speciali ecc.
                              Scindere le cose è un po' complicato. Però è indubbio che la storia, seppur scritta e aggiustata in corsa sin dall'inizio, è ciò che uno ricorda di quei film. Banalmente anche solo perché è la storia che ci ha introdotti in quest'universo e che va presa come riferimento. Per questo non mi stupisce che la maggior parte delle serie e dei film vada a piazzarsi temporalmente subito prima o subito dopo i capitoli originali, andando a volte anche a riempire i buchi. Star Wars è quello per il pubblico, lo sanno e ne approfittano per poter giocare ancora con certe situazioni e con alcuni personaggi iconici.
                              Detto questo non è impossibile imbastire una nuova saga che non abbia quasi niente a che fare con gli Skywalker, ma dev'essere un qualcosa di veramente ragionato e che pur differenziandosi dal resto non scordi di essere un film di Star Wars. Serve lavorare con il cesello soprattutto quando si parla del ritorno in sala, bisognerebbe creare un'aura di evento ed eccezionalità che difficilmente otterresti dando carta bianca a Taika Waititi o da un film sui piloti diretto da Patty Jenkins.
                              Ultima modifica di Admiral Ackbar; 08 luglio 22, 14:28.

                              Commenta


                              • Oddio. Nel pensare Taika Waititi con carta bianca....il terrore travalica la mia capacità di razionalizzare

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X