annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Star Wars IX: L'Ascesa di Skywalker (J.J. Abrams)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
    Lo stesso Imperatore nella OT è stato concretamente introdotto nell'ultimo film, a meno che non si voglia considerare quell'apparizione flash in ep. V in cui aveva pure un look diverso, un attore e attrice diversi a interpretarlo e aveva linee di dialogo generiche diverse da come è stato caratterizzato in ep VI.
    L'imperatore è per Star Wars quello che Sauron è per il signore degli anelli, il "signore oscuro" che sta dietro le quinte e comanda l'esercito nemico.
    A seconda di come si sviluppava la storia poteva pure non comparire e venire sconfitto in maniera indiretta, con Tolkien ha funzionato.
    Tra l'altro Lucas la voleva pure girare la scena dell'imperatore che scioglie il senato appena entra in funzione la morte nera solo non c'erano i soldi per farlo...

    Commenta


    • Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio
      Poi altra curiosità, in un twitter di IGN che ipotizzava ci fossero concept dello script di Trevorrow nel libro Art of Rise of Skywalker, quest ultimo ha twittato una risposta, scrivendo questo: Some beautiful work in here from artists I was lucky enough to work with, but nothing from our story. Credit where credit is due. Love @PhilSzostak’s books...

      Quindi pare che non vi siano concept inerenti alla loro storia, ma solo cose sulle varie fasi di script di Abrams e Terrio.
      Sì, probabilmente nelle prime versioni di JJ e Terrio c'erano ancora più similitudini con quelle di Trevorrow e Connoly, poi man mano hanno scremato.

      Sarebbe interessante se trapelassero concept art di Trevorrow, soprattutto su personaggi tipo Sollony, sulla sua versione di Exegol e del tempio Sith, sul proto-Babu Frik e la roba del pianeta di Poe.
      Luminous beings are we, not this crude matter.

      Commenta


      • Penso che la storia di Terrio e Abrams inizialmente fosse molto vicina a quella di Trevorrow mantenendo sicuramente elementi come i KoR più protagonisti ed eventualmente uno di loro che diventa un ostacolo nella leadership di Kylo Ren (a dimostrazione che i sith trooper erano concepiti come la sua guardia d'elite personale) magari come ho scritto, plagiato dalla volontà/essenza di Palpatine.

        Poi si vede che, mossi anche dalle reazioni esterne e dalla Kennedy, hanno optato per togliere la centralità ai KoR e lasciare proprio Palpatine come nemico numero uno, trovando così anche un pretesto narrativo funzionante alla riscrittura delle origini di Rey.

        Io dico che narrativamente, avrebbe avuto più senso proseguire sulla rotta "figlia di nessuno".. e trasformare quel "nessuno" in "nessuno di conosciuto" e quindi la parentela con due sensibili alla Forza mi avrebbe affascinato di più di tutte le altre ipotesi. Quella d'inserire dal nulla un figlio di Palpatine apre invece prospettive troppo estreme per un personaggio come Sidious che incarna la visione del male assoluto, un male egoistico che non ha bisogno di parentele o ricami familiari, ma che aspira al mero potere universale e oscuro.

        Tracciare una "casata" ai Palpatine è quanto di più sbagliato potessero fare. La situazione sarebbe stata più convincente se espressa direttamente nel secondo capitolo, così da poter formulare una giustificazione plausibile nel capitolo successivo, perché ritrovarsi tutte queste info (trasfromate in infodump) insieme e nel capitolo finale, hanno dato un senso di totale riscrittura delle linee guida del precedente episodio.

        Per carità, bello il discorso sulla diade, ma in soldoni ci stanno dicendo che una diade può esistere solo se si è figli di due nobili casate potenti. Quindi Rey non è una "nessuno" che cerca di diventare qualcuno, ma è una che crede di essere nessuno, scopre di essere qualcuno e decide di guardare come suoi genitori, qualcun altro d'importante.

        Sarebbe stato meglio un messaggio diverso.. con una Rey che si crea un "suo" cognome da lasciare ai miti e le leggende, piuttosto che prendersi a buffo quello degli Skywalker (l'idea di Luke Leia come suoi genitori adottivi e più forzata dell'idea di lei che dopo 5 minuti vede in Han una figura paterna, in TFA).
        # I am one with the Force and the Force is with me #

        -= If You Seek His Monument Look Around You =-

        Commenta


        • Sì, che poi al di là del discorso concettuale sull'assunzione del nome Skywalker (che può piacere o meno) e del fatto che non poteva chiamarsi Palpatine per ovvie ragioni, avrebbe anche potuto prendere il nome della madre, visto che alla fine i genitori erano brave persone, a loro modo pure eroiche.

          Mi piace immaginare che la madre di cognome facesse Solana
          Luminous beings are we, not this crude matter.

          Commenta


          • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
            Lo stesso Imperatore nella OT è stato concretamente introdotto nell'ultimo film, a meno che non si voglia considerare quell'apparizione flash in ep. V in cui aveva pure un look diverso, un attore e attrice diversi a interpretarlo e aveva linee di dialogo generiche diverse da come è stato caratterizzato in ep VI.
            Ma infatti se fatto bene è una scelta che può rendere.

            I dubbi sorgono proprio perchè questo ep IX è stato velocissimo ed in generale un po' tutti i blockbuster più recenti(Aquaman,Godzilla King of Monster) hanno tantissimi eventi al loro interno che accadono in modo veloce.

            In ep.6 Palpatine ha un ruolo centrale,ha un ampio minutaggio e molti dialoghi...ripeto se tale Sollony fosse stato ben gestito,quindi con la giusta enfasi,minutaggio ecc. sarebbe stata una validissima soluzione anche per me.

            Commenta


            • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
              Sì, che poi al di là del discorso concettuale sull'assunzione del nome Skywalker (che può piacere o meno) e del fatto che non poteva chiamarsi Palpatine per ovvie ragioni, avrebbe anche potuto prendere il nome della madre, visto che alla fine i genitori erano brave persone, a loro modo pure eroiche.

              Mi piace immaginare che la madre di cognome facesse Solana
              Ecco...da quel poco che capiamo sembra che i genitori di siano opposti a Palpatine...con il nome Skywalker,Rey si fa beffa di quanto fatto dai propri genitori

              Commenta


              • Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio
                Io rimango sconcertato dal fatto che Ben non ha mai un approccio con quelli che sono le persone della sua infanzia/adolescenza. Con Leia non condivide MAI una scena che fosse una (e vabbè.. purtroppo sappiamo il motivo, altrimenti credo che se la fisher fosse stata ancora viva, nel terzo film ci sarebbe stata questa soluzione) e con Ciube, che probabilmente era una sorta di zio, non ha nessun tipo di contatto.

                Nel film viene catturato, l'occasione c'era. Mi sarebbe piaciuto moltissimo vederli insieme. Anche senza fare chissà quale tipo di dialoghi (tanto Ciube avrebbe risposto con aaarrrrggghh) ma sarebbe bastata l'espressività di Adam Driver che guarda Ciube e fa tipo un monologo su come se lo ricordava e cosa invece è diventato per lui. Avrebbe dato un po' di solidità ai rapporti interpersonali. Del resto vediamo che poi gli oggetti personali di Ciube sono nelle stanze private di Kylo Ren, a dimostrazione che l'incontro c'è stato tra i due. Ma perché non farlo vedere? Assurdo.
                Concordo (tra l'altro Kylo sarà stato sicuramente capace di comprendere il wookiee - voglio dire, ci riesce Rey e non può riuscirci Ben che avrà passato tutta l'infanzia in compagnia di Chewbecca?).
                Ma vale anche per Lando: già che l'avevano reintrodotto, perché non sfruttare fino in fondo il suo potenziale? Era un personaggio legato alla vita di Han, Ben l'avrà sicuramente incontrato prima di diventare Kylo Ren. Avrebbe avuto molto più impatto un confronto tra loro due rispetto a Lando che ride sul Falcon, che scambia battute con persone che per lui non sono nulla e che sembra provarci con Jannah (che nel film manco capiamo sia sua figlia - se almeno durante il film ci fosse stato un momento in cui, ricordando Han, avesse ripensato con rimpianto al fatto che entrambi avevano perso i rispettivi figli).
                E' come se facessero un sequel di HP in cui tra i cattivi c'è Hugo Weasley, il figlio di Ron ed Hermione; nella storia reinseriscono a forza, boh, Neville Paciock, ma lo fanno interagire solo con personaggi nuovi, senza far mai incontrare lui e Hugo. Che spreco.
                In una certa misura vale anche per Maz Kanata: è una vecchia conoscenza di Han, ha trascorsi non meglio definiti con Chewbe e mantiene i contatti con la Resistenza, è mai possibile che lei e Kylo non si conoscessero? Eppure non viene mai data l'impressione che a Maz gliene freghi qualcosa di Kylo.
                Gli unici personaggi del suo passato con cui Kylo si raffronta sono Lor San Tekka (peccato che per noi spettatori sia un perfetto sconosciuto e venga fatto fuori nei primi 5 minuti di film - quando ancora nemmeno si sa chi sia davvero Kylo Ren -, con conseguente impatto drammatico nullo), Han (e su questo ci torno dopo) e Luke (col quale ha l'incontro, e in generale il rapporto, meglio gestito di tutti, imho).
                Con Leia scambia giusto quella percezione reciproca in TLJ, quando guida l'attacco dei TIE contro la nave della Resistenza. Non c'è un confronto diretto, ma nella sua semplicità quella scena dice molto del rapporto tra loro e crea il giusto coinvolgimento emotivo.
                Quel momento sarebbe stato ancor più toccante però se ci fosse stato mostrato (o anche raccontato) qualcosina di più dell'infanzia di Kylo, imho. Questo vale anche per Han: il suo faccia a faccia col figlio è struggente, ma per il resto del film sembra che la cosa non lo tocchi particolarmente (addirittura gli fanno dire a Leia frasi come "Non potevamo fare altro, c'è troppo Vader in lui", "Abbiamo perso nostro figlio per sempre", con una superficialità che mal si abbina a un personaggio come Han Solo che sta parlando di suo figlio; anche nel suo primo incontro con Leia avrei preferito che dicesse "Ho visto Ben", invece di chiamarlo "nostro figlio" - è uno di quei piccoli dettagli che secondo me fanno la differenza).
                Forse sono troppo sentimentale, ma mi sarebbe piaciuto se in episodio VII ci fosse stata qualche scena che mostrasse l'attaccamento che Han ancora provava per suo figlio (magari poteva proiettare con qualche dispositivo un filmato di Ben da piccolo che gioca con i suoi dadi e gli chiede se da grande potrà diventare un pilota come lui, e Chewbe l'avrebbe sorpreso e gli avrebbe poggiato una zampa sulla spalla, o qualche altra banalità del genere), o se nel suo relazionarsi con Rey ci fosse stato un fondo di amarezza dato dal ricordo del figlio misto al rimpianto di non averlo lì al suo fianco (qualcosa di simile a Sirius che rivede James in Harry, più o meno).
                Trovo sia anche un peccato che non abbiano mai mostrato Rey indagare un po' di più su Kylo, soprattutto dopo i fatti di TLJ. Mi rendo conto che, tra la morte della Fisher, il fatto che Chewbecca si esprima a grugniti e che Maz Kanata in questo film fosse destinata a fare da didascalia delle azioni di Leia, sarebbe stato difficile costruire delle scene in cui Rey si confrontasse con altri su Ben (senza contare che tra TLJ e TROS c'è un time jump di un anno, quindi c'era il rischio di rendere tali scene forzate, oltre a impallinare la trama), ma un piccolo dialogo con C-3PO (altro personaggio che sicuramente deve aver avuto a che fare col passato di Kylo) avrebbero pure potuto trovare il modo di inserirlo

                Commenta


                • Originariamente inviato da Enfad Visualizza il messaggio
                  Tutto sommato, non so se baratterei il film di Abrams con quello che sarebbe potuto venire fuori dal secondo script di Trevorrow.
                  Sì, ci saremmo risparmiati l'abominio di Palpatine, i piani sconclusionati, il retcon atroce sulle origini di Rey, e avremmo guadagnato un arco migliore per Finn e Rose, delle scelte narrative con un potenziale drammatico superiore e un film tendenzialmente più in continuità col lascito di TLJ. Ma avremmo anche perso il concetto di diade, il rapporto tra Rey e Kylo, la loro connessione attraverso la Forza con tutti i suoi sviluppi e i suoi impieghi, e la gestione dell'arco di Kylo - e, per quanto mi riguarda, non c'è nulla nello script di Trevorrow che avrebbe compensato queste assenze (almeno per quel che è trapelato, ovviamente).

                  Abrams e Terrio hanno fatto tante cagate, ma, in base al mio modo di vedere, hanno anche capito meglio di Trevorrow in che direzione sviluppare il personaggio di Kylo.
                  Io ho sempre pensato che la tragedia di Ben Solo non fosse quella di essere un Anakin in erba, ma di essere un Luke che è stato condizionato e soggiogato al punto tale da diventare un (semi-)Vader.
                  Figlio di due brave persone ma che l'hanno un po' trascurato per perseguire la propria carriera, fin da piccolo è stato manipolato da Snoke/Palpatine che ha fatto leva - presumo - sul suo senso di abbandono per fomentare il Lato Oscuro in lui, al punto tale che Luke resterà sconvolto dall'Oscurità annidata nel cuore di Ben. Così Luke, "preso da un momento di puro istinto", accende la spada laser; è solo un attimo, ma basta per far auto-avverare la sua previsione. Ben si sente tradito e abbandonato anche dal maestro (nonché zio), e non gli resta che scappare dall'unico essere che sembra offrirgli comprensione, conforto e rivalsa.
                  Episodio IX aggiunge l'idea che Palpatine, attraverso il casco di Vader, intensificasse ulteriormente la sua opera di persuasione e corruzione dell'animo di Kylo (idea già suggerita in episodio VII, ma a priori non era così facilmente interpretabile - anche perché sicuramente il fatto che il casco "parlasse" a Kylo non era proprio stato previsto, al tempo).
                  Kylo è stato praticamente costretto ad abbracciare il Lato Oscuro, forzato a compiere le azioni atroci che ha commesso - e che lo lasciano lacerato proprio perché la sua indole naturale si ribella al comportamento che è obbligato a tenere. Questo è evidente nel parricidio (come dice Snoke, quel gesto gli ha spaccato l'anima e lui stesso si sente un mostro per ciò che ha fatto) e nel fallimento del matricidio, ma mi ha sempre dato da pensare pure la scena in cui osserva la distruzione del sistema di Hosnian: mi ricorda la scena di ROTJ in cui Vader rimane da solo a fissare il vuoto, dopo aver mandato Luke dall'Imperatore - non è possibile leggere l'espressione di nessuno dei due, dato il casco, ma si percepisce comunque il loro conflitto interiore.
                  E più Kylo si addentra nel Lato Oscuro, più il suo ritorno al Lato Chiaro si fa ai suoi occhi impossibile - questo è molto chiaro nella scena in cui ha il confronto con Han in episodio VII: a parte il fatto che ho sempre pensato che, se Han non si fosse palesato di sua spontanea volontà, Kylo l'avrebbe lasciato andare (aveva percepito la sua presenza quando era arrivato sulla Base Starkiller, non è possibile che non si fosse accorto di averlo alle spalle, anche se poi quando lo fronteggia fa il finto tonto), quando Han gli si avvicina Kylo quasi arretra istintivamente, e ha le lacrime agli occhi quando mormora "E' tardi". Dopo aver ricevuto rassicurazioni dal padre sembra finalmente disposto a tornare al Lato Chiaro... ma poi la luce sparisce, il sole è stato assorbito dall'arma ormai carica e pronta a far fuoco, e Kylo si convince che è davvero troppo tardi, così torna sui suoi passi e uccide Han.
                  Certo, tutto ciò non è una giustificazione; per quanto gli fosse stato fatto il lavaggio del cervello, Kylo prende certe decisioni di sua sponte. Rey gli offre una possibilità di scelta, e lui sceglie di mandare tutto all'aria, far bruciare il passato e sorgere dalle sue ceneri; tutto questo mi ricorda una citazione da uno dei miei romanzi preferiti, Cuore d'acciaio, che riporto sotto spoiler:
                  Spoiler! Mostra

                  Quand'è che Kylo matura questa decisione? Dopo che Snoke lo delude definitivamente e dopo che ha avuto una visione dei genitori di Rey che, a prescindere dai retcon e dalle motivazioni, l'hanno abbandonata in una discarica quand'era ancora piccola come fosse stata un pezzo da rottamare, lasciandola in balia di un viscido alieno. Il passato non ha portato altro che sofferenza a Kylo e alla ragazza di cui si è innamorato, così si lascia divorare dal nichilismo e progetta di spazzare via tutte le istituzioni preesistenti.
                  Kylo ha sempre agito manovrato da forze più grandi di lui, oppure mosso dal dolore, dalla solitudine e dalla rabbia - sentimenti che però vanno in contrasto con la sua natura di base buona, che sopprime con tutte le sue energie ma che si manifesta a sprazzi quando si trova a fare i conti con l'affetto che nonostante tutto prova ancora per i suoi genitori, o quando conforta Rey dopo lo schiaffo emotivo che questa riceve nella grotta degli specchi.
                  E' come se fosse costantemente conteso tra due poli opposti, il che lo rende perennemente instabile, sempre sul punto di esplodere o di crollare definitivamente. E' come la spada laser di Anakin in TLJ, tirata da lui e da Rey finché non si spezza. Ma, come la spada laser, anche lui può essere riparato, perché "nessuno è mai davvero perduto" (tranne Palpatine ​).
                  Per questo non avrei visto come sensato né auspicabile un suo percorso quasi interamente oscuro e malvagio in episodio IX e preferisco nettamente il modo più ambiguo in cui è stato trattato da Abrams e Terrio. Anche il casco riforgiato con quelle fessure rosse che ricordano il kintsugi, per quanto messo così non abbia senso d'esistere - e sembri più che altro uno sberleffo a Johnson -, mi piace che esibisca tutta la lacerazione interiore di Kylo, che si sforza di tenere insieme la facciata che si è imposto ma che, ben lungi dal sembrare tutto d'un pezzo, è più che mai sul punto di andare in frantumi. Mi piace anche che, quando Kylo Ren muore e rinasce Ben Solo, Rey gli curi tutte le cicatrici, rendendolo di nuovo integro.

                  Certo, c'è da dire che il secondo script di Trevorrow aveva un bel potenziale sotto diversi fronti, e se gli avessero lasciato il tempo per lavorarci ancora su (lo stesso tempo che hanno dato ad Abrams e a Terrio per partorire quella che è stata la sceneggiatura definitiva partendo quasi da zero - anche se è vero che hanno ripreso diverse cose dalle idee di Trevorrow) magari avrebbe anche migliorato quegli aspetti che a me, ora come ora, a leggerli così, non convincono.
                  Non lo sapremo mai, ma sicuramente abbiamo la conferma che, malgrado Abrams con i suoi "ma certo che il ritorno di Palpatine era previsto fin dall'inizio!" e alla faccia di quelli che minimizzano le toppe nella trama di questa trilogia, nessuno aveva la più pallida idea di quale dovesse essere il pericolo finale da sconfiggere e di che fine dovessero fare i personaggi

                  Ah, nota di colore (?): tra le cose che salvo di TROS c'è anche il robottino D-O. Sarà pure inutile, ma lo perdono perché mi fa tenerezza (e perché ha le mie iniziali ​)
                  Concordo pienamente. Se c'è un punto in cui Ep.IX ha "sovvertito le aspettative" per me è proprio l'arco narrativo di Ben/Kylo. Cioè, è vero che in tanti si aspettavano una sua redenzione finale per combattere un nemico più grande, ma è altrettanto vero che dopo Ep.VIII molti prospettavano per lui un percorso più oscuro e da villain tout-court fino alla fine, o quasi (che infatti aveva negli script di Trevorrow, soprattutto nel primo). In TRoS invece ha fin dall'inizio un percorso quasi più da antieroe che da villain vero e proprio (imho in continuità con quello intrapreso in TLJ, difatti nel finale non manifestava più rabbia, ma rimpianto), complice il fatto che ci viene sbattuto in faccia fin da subito il ritorno di Palpatine, e quindi è lui che viene percepito come main villain sia (ovviamente) dal pubblico che dai personaggi ("ha tirato i fili fin dall'inizio"). Anche a me fin dalla prima visione di Ep.VII è piaciuta molto la scena in cui assiste alla distruzione del sistema di Hosnian, in cui non vediamo il suo volto, ma ho sempre immaginato che in quel momento si sentisse dilaniato e persino sofferente), che rievoca quella di Vader in Ep.VI. Altra scena che ho molto apprezzato è quella di Ep.IX in cui lancia uno sguardo rancoroso al casco di Vader, ora con la consapevolezza di essere stato ingannato fin dall'inizio; anche quella la trovo in linea col concetto di: "per tutta la vita ho giocato la mia partita con i dadi truccati" (peccato che sia seguita da quella abbastanza nonsense in cui fa riforgiare il suo casco dalla scimmia, e poi da quella spaceballiana della riunione con gli ufficiali). Quindi nel complesso ho apprezzato il suo percorso e la sua caratterizzazione nel film. Idem per Rey (anche se è vero che Trevorrow l'avrebbe infilata ancora di più nel tritacarne fisico e psicologico)
                  Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio

                  So che sarebbe stato forse chiedere troppo, inserire argomenti così ostici. Ma se inseriti con il giusto misticismo, nello stile della trilogia classica, non avrebbe sfigurato come argomento quello del "tempo" o del "tornare dalla morte", sarebbe stato sicuramente meno trash di vedere Palpatine Benson zombie o di vedere un potere come quello della cura, messo alla cazzo di cane nel film.

                  Detto ciò, sono usciti altri concept molto interessanti.

                  Kylo ad un certo punto aveva un momento con Ciube imprigionato, una sorta di interrogatorio credo.
                  star-wars-concept-art-rise-skywalkre-kylo-ren-chewy.jpg

                  Le immagini del Tempio Jedi di Coruscant, più o meno nella didascalia citano questo da quanto riportano su reddit:
                  Star Wars: Rise of Skywalker Story 2 [In early seventh(script I’m pretty sure it meant ), instead of finding a way to get to Exegol, Kylo Ren went on his spaceship to a devastated, ash-filled Corusant. The giant wolves are infested, and when we arrive at the neglected Jedi Temple, Kylo takes the central elevator to the bottom of the temple.”

                  In pratica la missione di ricerca di Kylo Ren durava molto di più di quei pochi minuti visti in TROS.

                  Andava addirittura verso il Tempio Jedi (ex palazzo imperiale) infestato da lupi.

                  L'altra immagine che avevo preso in considerazione, dove si vedono delle ceneri guidare Kylo, sembra che fossero le ceneri di Darth Vader.


                  Ma la cosa che quando l'ho vista, mi ha fatto veramente irritare è questa! Su Mustafar c'era una sequenza dove i Cavalieri di Ren insieme a Kylo salivano su per quello che doveva essere il castello di Vader. Contro coloro (cultisti?) che lo avevano occupato e nascondevano l'oggetto che Kylo voleva recuperare.

                  303396c8qbb41.jpg


                  Anche senza cambiare troppo la trama di TROS, se solo avessero inserito tutta la parte di Kylo relativa a Mustafar + castello e Oracolo e la parte di Coruscant con il tempio Jedi, il film ne avrebbe guadagnato moltissimo per quanto mi riguarda.

                  Poi un'altra cosa che andava sviluppata meglio era la Dark Rey.

                  Nei concept ci sono immagini davvero oscure di lei che tiene la spada alla gola di Kylo Ren o lei in vesti oscure come spalla dell'Imperatore Kylo. Insomma come è successo già in TFA, ci sono tante cose nelle concept art, che sono state minimizzate nel film e rese banali.

                  C'è da mangiarsi veramente le mani a pensare a come poteva essere suggestiva e molto ISDA-style la scena di Mustafar.
                  Ma perchè, perchè 'ste cose non sono finite nella pellicola??? Gli costava tanto fare un film un po' più lungo (Endgame docet)? Di buono c'è che mettendo insieme i pezzi di leak e artbook vari si può ipotizzare che il grosso di questa roba l'abbiano effettivamente girato (la parte dello scontro fra i Ren e i cultisti, l'Oracolo, il pezzo su Coruscant e secondo me pure l'interrogatorio di Ciube), quindi è altamente probabile che presto o tardi le vedremo, complici anche i feedback
                  Per quanto mi riguarda si poteva scendere ad un compromesso in mancanza di un "villain".

                  Inserire i Cavalieri di Ren come seguaci di facciata di Kylo Ren e poi renderli traditori. Kylo Ren che diventa subito leader supremo, poteva creare una faida interna del PO. Sarebbe stata una soluzione più innovativa, visto che comunque il PO militarmente era ormai in estremo vantaggio rispetto ai "buoni". Per questo motivo ci serviva una disgregazione interna. Quindi una fazione contro Kylo che lo vedeva schizzato più di Nerone. Lui che per proteggersi crea un esercito di elite con i truppi rossi, in più soldati che cominciano a disertare e vengono trovati da Finn (che così compie una missione personale consona al suo ruolo).

                  Tra questi Cavalieri di Ren, poteva esserci qualcuno predisposto a spodestare il ragazzo che ormai aveva deviato il suo percorso verso la ragazza (magari aveva visto una visione di lui e lei sul trono) e non verso l'oscurità. Qui potevano mettere che tale Cavaliere, entra in contatto con un oggetto oscuro o con la fonte del LO o con l'essenza di Palpatine, il quale lo/la convince che i Sith devono tornare. Da qui crei il famoso rituale e il Cavaliere viene guidato da Palpatine (non necessariamente posseduto, nell'EU Exar Kun -uno dei personaggi più amati- veniva guidato al LO tramite lo spirito di Freedon Nadd). In un colpo solo avevi sia un villain del tutto nuovo, che evolve la figura accennata nel primo film dei Cavalieri, in più facevi tornare da un certo punto di vista, Palpatine come il manipolatore/plagiatore... che veniamo a scoprire guidava già il fu Snoke nella stessa identica maniera.

                  Per quanto riguarda le origini di Rey, io le avrei lasciate umili o magari avrei accennato al fatto che fosse figlia di due force sensitive (un qualcosa che la rende una anomalia, visto che fino ad oggi non abbiamo mai visto una figlia di "due" sensibili alla Forza, ma sempre di un solo genitore) e che questi erano stati uccisi non da Kylo Ren ma unicamente dai Cavalieri di Ren (così che direttamente nei film, facevi intendere allo spettatore, che questi KoR operavano già PRIMA del PO e di Ben Solo) che ai tempi erano a caccia di Force user/sensitive, sotto la guida del loro ex Maestro, poi ucciso più tardi (sotto consiglio di Snoke) in un duello di leadership da Kylo Ren. Così avresti mantenuto una rivelazione, sconcertante che per Rey sarebbe comunque stata dolorosa, provocandole quella esplosione di ira e di potere che viene descritto nello script.

                  Oltre questo, dalla parte dei Ribelli.. avrei mantenuto il fatto che avessero bisogno di creare una flotta per contrastare il PO. Quindi la missione di Finn e Rose sarebbe stata interessante. Così come quella di ricercare i vecchi generali tipo Lando, per emanare ancora il simbolo dei ribelli e la speranza, nella Galassia.

                  La redenzione di Ben sarebbe potuta avvenire in mancanza di un appoggio del PO e di un maggiore rapporto/connessione con Rey. Avrei qui sovvertito la cosa.. non più Rey che deve salvare Kylo, ma un Kylo che piano piano (magari tramite la morte/sacrificio della madre) torna ad essere Ben e capisce che deve salvare Rey dal richiamo dell'oscurità e dalla visione di loro due sul trono (qui avrei inserito anche il famoso Oracolo). Quale poteva essere per Rey una scusante per questo richiamo verso l'oscurità? La possibilità di un potere che potesse permetterle di rivedere/far rivivere i genitori.

                  Qui avrei inserito la possibilità di studiare qualcosa su Mortis e il Mondo tra i Mondi. Non lo avrei fatto vedere questo mondo tra i mondi, altrimenti mandavi in pappa il cervello degli spettatori, ma il solo accennare alla possibilità di poter riscrivere "il tempo" o "la storia", sarebbe stato un argomento affascinante da buttare in mezzo soprattutto per permettere a Rey di far rivivere in un certo senso i suoi genitori. In uno scenario del genere, ci sarebbe stata anche una somiglianza con gli intenti di Anakin, che in Ep3 era alla ricerca di un potere che potesse permettere di salvare le persone dalla morte. Qui si sarebbe ampliato il concetto con "far tornare le persone dalla morte".
                  Queste sarebbero state idee fantastiche. Non solo la trilogia ne avrebbe guadagnato in coerenza interna senza che le aggiunte fossero platealmente dei rattoppi, ma il legame con l'esalogia sarebbe rimasto intatto sia materialmente (il ritorno di Palpatine ci sarebbe stato comunque e sarebbe stato coerente con i due precedenti capitoli; io avrei pure accettato che alla fine possedesse il side villain diventando il nemico finale) sia concettualmente (la tentazione del Lato Oscuro che si manifesta nella possibilità di salvare o riportare in vita persone amate). Ma evidentemente i neuroni di Abrams e Terrio non ci sono arrivati, e così ci siamo ritrovati il nonno zombie con i suoi piani strampalati (ad una certa sembrava davvero che stesse per uscirsene con: "lascio tutto alla badante" come dice Zerocalcare)
                  Ah altra cosa che avrei adorato: il look di Poe Dameron con la barba come compare nei concept. Avrebbe dato la sensazione di un vero leader cresciuto, oltre che al tempo che scorre tra un film e l'altro.
                  L'ho pensato anch'io, sarà che ricorda il Che con quella barba
                  Ecco, per la rubrica delle cose di cui probabilmente mi preoccupo solo io, mi ha sempre lasciato perplessa il modo in cui è stato trattato il "rapporto" tra Kylo e Chewbecca.
                  Voglio dire, Ben era il figlio del migliore amico di Chewie. Chewie l'avrà visto nascere, l'avrà sollevato sopra la testa per farlo divertire, gli avrà magari fatto da istruttore di volo insieme ad Han; sarà stato a sentire le preoccupazioni di Han quando il figlio ha iniziato a dare i primi segni di irrequietezza, gli sarà stato accanto dopo i litigi con Leia, l'avrà confortato quando Ben ha piantato il casino e se n'è andato da Snoke.
                  Chewbe è l'unico che sia sempre rimasto accanto ad Han nel momento in cui tutti (Ben, Leia, Luke) l'avevano abbandonato; ha continuato a essere il suo compagno di viaggio nelle avventure che Han si sarà imposto di intraprendere per scacciare il dolore dei propri fallimenti (è l'unico modo in cui riesco a rendermi tollerabile il fatto che si sia rimesso a fare il contrabbandiere). Si sarà accorto che Han, sotto la facciata spavalda di sempre, continuava a soffrire e a tormentarsi per il figlio.
                  Eppure, quando Kylo uccide Han, Chewbecca reagisce sparandogli un colpo di balestra potenzialmente fatale. Di per sé è un gesto comprensibile e sicuramente meno sconcertante rispetto a, chessò, Leia che abbraccia Rey e non Chewie alla fine di TFA, però mi ha sempre lasciato l'amaro in bocca il fatto che abbiano scritto la scena senza prendere in considerazione (o almeno, senza dare l'idea di aver preso in considerazione) il fatto che quello a cui Chewie spara è un ragazzo che ha visto crescere, figlio del suo più caro amico che fino all'ultimo voleva soltanto riaverlo con sé e riportarlo al Lato Chiaro.
                  Vabbè
                  Anche qui non posso che quotare (e pure sulle interazioni fra Ben e le sue figure di riferimento, per le quali immagino che il grosso verrà demandato ai media collaterali). L'unico modo di giustificare il colpo di balestra è pensare che gli abbia sparato volutamente ad un punto non vitale, anche perchè Ciube ha sempre avuto una buona mira (ma forse sono io che sto cercando di trovare quante più scusanti possibili per JeJe, perchè se dovessimo elencare tutte le mimmate che ha infilato in 2 film non so quando finiremmo). Tra l'altro il blaster di Ben era proprio un regalo di Lando
                  E' come se facessero un sequel di HP in cui tra i cattivi c'è Hugo Weasley, il figlio di Ron ed Hermione; nella storia reinseriscono a forza, boh, Neville Paciock, ma lo fanno interagire solo con personaggi nuovi, senza far mai incontrare lui e Hugo. Che spreco.
                  E in questa storia la protagonista potrebbe essere la nipote di Voldemort (il quale ovviamente tornerebbe)​​​​​​​ Comunque meglio non dargli troppe idee, che hanno già fatto The cursed child e può darsi che ci leggano

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da Lord Vell Visualizza il messaggio
                    Queste sarebbero state idee fantastiche. Non solo la trilogia ne avrebbe guadagnato in coerenza interna senza che le aggiunte fossero platealmente dei rattoppi, ma il legame con l'esalogia sarebbe rimasto intatto sia materialmente (il ritorno di Palpatine ci sarebbe stato comunque e sarebbe stato coerente con i due precedenti capitoli; io avrei pure accettato che alla fine possedesse il side villain diventando il nemico finale) sia concettualmente (la tentazione del Lato Oscuro che si manifesta nella possibilità di salvare o riportare in vita persone amate). Ma evidentemente i neuroni di Abrams e Terrio non ci sono arrivati, e così ci siamo ritrovati il nonno zombie con i suoi piani strampalati (ad una certa sembrava davvero che stesse per uscirsene con: "lascio tutto alla badante" come dice Zerocalcare)
                    che poi non mi sono dovuto inventare nemmeno cose diverse da quelle che loro hanno utilizzato in questi film. bastava un attimo analizzare di più i punti di forza e le linee guida lasciate da ep8 per capire come sistemare lo scacchiere e le pedine. senza dover retconnare le origini di Rey o sminuire il ruolo di Kylo Ren.

                    RJ non ha utilizzato i KoR perché pensava che ci fossero piani diversi per loro, invece sono stati più inutili delle guardie pretoriane.

                    Ma poi, ossibile dimenticarsi che la flotta ribelle ha bisogno di incrementare il proprio gruppo e non intensificare durante tutto l'arco del film, questa ricerca? perché Colin nel suo script ci pensa e loro invece la cosa la minimizzano, con Lando che all'ultimo secondo arriva con tutta la flotta alleata? Certe situazioni vanno sviluppate lungo il film. Sarebbe anche bastato dare quel ruolo di ricerca a Lando, farlo scomparire per un po' dalla scena e farlo tornare successivamente.

                    Un po' come successe nel film Le Due Torri, quando Gandalf scompare e come missione ha quella di ritrovare le truppe divise dei rohirrim. Nel frattempo la storia va avanti e quando nel momento del bisogno, lui spunta con la cavalleria al seguito, la cosa ha senso e credibilità, perché è stata costruita prima.

                    Qui invece è tutto buttato a caso, nel momento in cui lo script richiede qualcosa zack, succede. Hanno bisogno di passare oltre il serpente? zack. potere nuovo di Rey che lo guarisce, così a buffo. Hanno bisogno che Kylo Ren lasci i resti della morte nera? zack, facciamo comparire un tie fighter funzionante rimasto negli hangar dei resti della morte nera. Abbiamo bisogno di un villain zack, facciamo tornare Palpatine. Sembra una scrittura elementare, boh.


                    # I am one with the Force and the Force is with me #

                    -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio

                      Peccato comunque, perché la storia del piano "sith" dietro questo terzo film è di molto più interessante di come inizia la sequel. Se invece di sorbirci il Primo Ordine copia dell'Impero, avessimo avuto i Cavalieri di Ren come primi nemici e membri di questi Sith Eternal, avrebbe avuto un sapore tutto diverso. Con Luke che si autoesilia perché il nipote di unisce ad essi per via della devozione sul nonno Vader. Come sarebbe stato più interessante vedere truppi con armature rosse, invece dei soliti truppi bianchi.
                      Non avevo letto questo intervento (a quest'ora di questo giorno stavo festeggiando e sbevazzando come una spugna ) però questa idea è molto interessante e originale!

                      Commenta


                      • Non so se ne avete già parlato... ma Palpatine ha concepito il figlio quando era già imperatore e dunque già "sfigurato"? Su wookiepedia è riportato che il figlio è morto nel 21 ABY e dato che nel film pareva un trentenne... dovrebbe essere nato almeno nel 10 BBY... dunque dopo Ep. III. Sbaglio?
                        :twisted: LA VOSTRA SERENITA' E' UN BUON SINTOMO... ALLEVIA LA TENSIONE E LA PAURA DI MORIRE. :twisted:

                        Commenta


                        • Lord Freezer quindi i genitori di Rey sarebbero stati uccisi 9 anni prima degli eventi di TFA oppure ho capito male? Ma non son mica stati uccisi dopo che vendono Rey?

                          Edit: comunque, sì, venire a sapere che Palpie ha copulato è la parte più agghiacciante del film XD
                          Ultima modifica di Yalun; 22 gennaio 20, 19:13.
                          Wars not make one great

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da Yalun Visualizza il messaggio
                            Lord Freezer quindi i genitori di Rey sarebbero stati uccisi 9 anni prima degli eventi di TFA oppure ho capito male? Ma non son mica stati uccisi dopo che vendono Rey?

                            Edit: comunque, sì, venire a sapere che Palpie ha copulato è la parte più agghiacciante del film XD
                            Rey è nata nel 15 ABY ed è stata venduta all'età di 6 anni (nel 21 ABY) dal momento che in TFA siamo nel 34 ABY (19 anni).
                            :twisted: LA VOSTRA SERENITA' E' UN BUON SINTOMO... ALLEVIA LA TENSIONE E LA PAURA DI MORIRE. :twisted:

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da Lord Vell Visualizza il messaggio
                              Di buono c'è che mettendo insieme i pezzi di leak e artbook vari si può ipotizzare che il grosso di questa roba l'abbiano effettivamente girato (la parte dello scontro fra i Ren e i cultisti, l'Oracolo, il pezzo su Coruscant e secondo me pure l'interrogatorio di Ciube), quindi è altamente probabile che presto o tardi le vedremo, complici anche i feedback
                              Speriamo tantissimo! Io non me la aspetto davvero una extended cut, ma confido molto nel materiale extra e nelle scene tagliate che inseriranno nell'home video

                              Originariamente inviato da Lord Vell Visualizza il messaggio
                              L'ho pensato anch'io, sarà che ricorda il Che con quella barba
                              Anch'io ho pensato al Che

                              Originariamente inviato da Lord Vell Visualizza il messaggio
                              Tra l'altro il blaster di Ben era proprio un regalo di Lando
                              Aww Dove viene detto? Sto cercando di farmi una mini-cultura (almeno limitatamente alle questioni che mi interessa approfondire) dell'EU; mi sono già procurata Bloodline, la novellizzazione di TLJ e vorrei recuperare anche quelle di TFA e di TROS (per quel che possono valere), la trilogia di Aftermath e i fumetti su Kylo Ren

                              Originariamente inviato da Lord Vell Visualizza il messaggio
                              E in questa storia la protagonista potrebbe essere la nipote di Voldemort (il quale ovviamente tornerebbe) Comunque meglio non dargli troppe idee, che hanno già fatto The cursed child e può darsi che ci leggano
                              La cosa triste è che una nipote di Voldemort avrebbe più senso di esistere di una di Palpatine, dal momento che è già stata introdotta la figlia di Voldemort (per quanto quella troiata di TCC non sarà mai canon a casa mia)

                              Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio
                              che poi non mi sono dovuto inventare nemmeno cose diverse da quelle che loro hanno utilizzato in questi film. bastava un attimo analizzare di più i punti di forza e le linee guida lasciate da ep8 per capire come sistemare lo scacchiere e le pedine. senza dover retconnare le origini di Rey o sminuire il ruolo di Kylo Ren.

                              RJ non ha utilizzato i KoR perché pensava che ci fossero piani diversi per loro, invece sono stati più inutili delle guardie pretoriane.

                              Ma poi, ossibile dimenticarsi che la flotta ribelle ha bisogno di incrementare il proprio gruppo e non intensificare durante tutto l'arco del film, questa ricerca? perché Colin nel suo script ci pensa e loro invece la cosa la minimizzano, con Lando che all'ultimo secondo arriva con tutta la flotta alleata? Certe situazioni vanno sviluppate lungo il film. Sarebbe anche bastato dare quel ruolo di ricerca a Lando, farlo scomparire per un po' dalla scena e farlo tornare successivamente.
                              Sono alquanto d'accordo con tutto

                              Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio
                              Hanno bisogno che Kylo Ren lasci i resti della morte nera? zack, facciamo comparire un tie fighter funzionante rimasto negli hangar dei resti della morte nera.
                              Notare la differenza tra TLJ e TROS: nel primo si lasciava intuire chiaramente che l'unico modo che Luke avesse per lasciare Ahch-To fosse volarsene sul Falcon con Rey, dato che aveva lasciato affondare il suo X-wing per anni (pure mezzo smontato, considerando che Luke ne aveva recuperato un pezzo riadattandolo come porta della sua capanna di pietra), e nella miniera su Crait sono rimasti solo degli ski speeder arrugginiti che cadono a pezzi. In TROS invece basta tirare fuori l'X-wing dall'acqua e a posto così, come nuovo; inoltre, come facevi ben notare anche tu, sui resti mezzi sommersi da più di trent'anni della Morte Nera esplosa ci sono ancora interi caccia TIE in ottimo stato e pronti all'utilizzo

                              Originariamente inviato da Lord Freezer Visualizza il messaggio
                              Non so se ne avete già parlato... ma Palpatine ha concepito il figlio quando era già imperatore e dunque già "sfigurato"? Su wookiepedia è riportato che il figlio è morto nel 21 ABY e dato che nel film pareva un trentenne... dovrebbe essere nato almeno nel 10 BBY... dunque dopo Ep. III. Sbaglio?
                              Per forza di cose, considerando l'età di Rey (che se non erro dovrebbe essere nata nel 15 ABY - EDIT: ok, l'hai scritto anche tu successivamente, ho letto dopo ) e quella che parrebbe l'età del padre (che sembra appunto sulla trentina quando lascia Rey - che, come ipotizzavo e come sembra confermato dal dato che hai riportato, doveva avere 5-6 anni - su Jakku, ma anche fosse sulla quarantina non cambierebbe molto), Palpatine deve aver avuto suo figlio dopo episodio III (o, se ipotizziamo che quando muore sia sui quaranta, tirandolo per i capelli, durante/alla fine di episodio III - in pratica sarebbe coetaneo di Luke, al massimo)... Ma è una questione sulla quale preferisco non soffermarmi troppo
                              Ultima modifica di Enfad; 22 gennaio 20, 19:42.

                              Commenta


                              • Lord Freezer ​​​​​​Sì effettivamente ho avuto un momento di rincoglionimento acuto, peggio del solito. Non so perchè contavo la nascita di Rey da ep6 in poi. Ci stanno le date. E Palpie si è accoppiato quando già era deforme
                                Ultima modifica di Yalun; 22 gennaio 20, 19:55.
                                Wars not make one great

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X