annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Star Wars IX: L'Ascesa di Skywalker (J.J. Abrams)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • La versione alternativa di Trevorrow è una fantasia dei fan, è uscito solo un mucchione di idee sparse (accompagnate da alcuni brutti concept) che messe assieme non sono neanche un trattamento, che a sua volta non sarebbe una sceneggiatura, che comunque non sarebbe un film finito... in pratica il nulla, su cui la fantasia dei fan si è naturalmente scatenata. E Trevorrow era pure quello che i fan spernacchiavano dopo Jurassic World, augurandosi istericamente che non avesse nulla a che fare con Star Wars, ah questi fan!

    Tu davvero pensi che si potesse costruire un villain iconico "a freddo", alla fine della trilogia? Soprattutto dopo quel popò di personaggi iconici (sono ironico) visti nei primi due episodi? Una pia illusione.

    Le ho lette sommariamente quelle idee alternative della versione di Trevorrow. In pratica, per dirla alla Castellari, un gigantesco "e sticazzi?", tutta roba che presa qua e là poteva far palpitare qualche fan deluso dal film ma che al grande pubblico sarebbe rimbalzato, compreso il villain di cui non ricordo il nome, che sarebbe dovuto sbucare così dal nulla a fine corsa. Leggendo quelle note mi è ancora più evidente perché sia stato richiamato Abrams, e cioè, sempre alla Castellari, per trasformare quella roba "e sticazzi?" in un soggetto "mecojoni", cioè un qualcosa in grado di provocare una reazione più intensa di un'alzata di sopracciglia.

    E almeno su questo penso abbia fatto indiscutibilmente centro.

    Commenta


    • Avevi Kylo-Ren ed i cavalieri di Ren totalmente da sfruttare.

      Certo che Palpatine ha più impatto mediatico ma questo non è sinonimo di qualità,così come non è sinonimo di qualità voler rendere tutto così gigantesco(chiudere nove film invece che la trilogia).

      La cinematografia è piena di villain iconici che rendono nel singolo film...mica tutte le trilogie devono avere per forza un unico villain,il tutto dipende poi da come sarebbe gestito da sceneggiatori e regista.

      Seppur il ritorno di Palpatine per mio gusto personale già mi faceva un po' storcere il naso,è poi stato reso male il tutto...far cambiare così tante volte il piano al villain principale,perde credibilità,inoltre pone ostacoli(ingigantiti)ma che Rey ha già affrontato e superato e per di più con soluzioni di sceneggiatura e visive ampiamente già viste.
      La mia critica è soprattutto su come è stato proprio gestito Palpatine.

      Commenta


      • Certo che tutto questo non è sinonimo di qualità, ma questa trilogia ti sembra abbia mai avuto a che fare con qualità e originalità? E' questo cascare dal pero dopo i due episodi precedenti, e soprattutto le catastrofi del secondo, a sembrarmi strano.

        Kylo Ren + Cavalieri di Ren da sfruttare? Discorso già fatto, tutto fuori tempo massimo e inadatti allo scopo di dare un senso di urgenza e minaccia galattica. Troppo ondivago e fregnone il primo per reggere sulle spalle il ruolo di villain maximo, fatalmente ignorati i secondi dall'episodio centrale, oltre a essere molto più adatti a un ruolo di supporto del cattivo che a villain 100%.

        Originariamente inviato da Il Ciabattiere Visualizza il messaggio
        La cinematografia è piena di villain iconici che rendono nel singolo film...mica tutte le trilogie devono avere per forza un unico villain,
        Il risultato del non avere un unico villain lo vedi appunto in questa trilogia, averlo fatto fuori nel secondo episodio è stato come metterla su un binario morto, con un muro alla fine del tragitto.

        Commenta


        • Originariamente inviato da Cosmo Visualizza il messaggio
          Ma il concetto di "salto dello squalo" che citavi ha a che vedere solo con la qualità del film (o telefilm) non con la coerenza narrativa o con quello che c'è stato prima. Si cita il "salto" quando, come in quella puntata di Happy Days, Fonzie fa una baggianata tale che la serie supera un punto di non ritorno in termini qualitativi e di credibilità, e gli Ewok o le baggianate varie dai prequel che ti ricordavo sono proprio quello.

          E l'esempio del cattivo di James Bond è quanto di più calzante, vedi per esempio il recente Spectre dove Blofeld sopravvive alla mega-esplosione della base nel deserto, per ripresentarsi giusto con l'occhietto in bianco nel finale dello stesso film. Nei vecchi film con Roger Moore, il cattivone "Squalo" sopravviveva alle situazioni più assurde da un episodio all'altro, in continuità.

          Poi ti ho ricordato l'esempio di Leia che sopravvive a un'esplosione che ammazza tutti gli altri e poi mostra poteri mai visti prima nemmeno nei più grandi Jedi, e 'nzomma quella ti pare poca cosa come stiramento della credibilità e incoerenza con le regole dell'universo starwarsiano? Lei sì e il povero Palpie no?

          Che il ritorno di Palpatine sia una mezza trashata (ma divertente e soprattutto inevitabile dopo Ep. VIII) è poco ma sicuro, però siamo un po' coerenti nella critica.
          Ma questo per te.

          Per me gli Ewok non sono niente di diverso dai mostri che contornano la Cantina o da Ciube che parla facendo grrr per tre film. Rientra nelle leggi di questo universo. Idem Jar Jar e qualsiasi cosa che è presente nella prequel. Non si esce mai dagli schemi starwarsiani.

          Così come non è scandaloso vedere Leia sopravvivere nello spazio considerando di chi è figlia, che la Forza "ci circonda" e non conosce "leggi fisiche". Così come nessuno si è mai scandalzizato dalla presenza di suoni nello spazio. Lo spettatore scende a patti con queste cose, sin dai primi film e le può tranquillamente accettare.

          Palpatine zombie no. E' una cagata sia visivamente, che a livello di coerenza narrativa. Il salto dello squalo è anche quando la storia è arrivata al punto in cui perde la sua qualità e il suo decadimento anche narrativo, da tutti i punti di vista. In sostanza quando non ha più nulla da raccontare di realmente serio. PErché io non posso prendere seriamente né palpatine zombie, né Rey nipote di Palpatine, né degli Star Destroyer creati da nerd di Palpatine che hanno cannoni simil morte nera, ma sono bloccati su exegol perché c'hanno solo un cavolo di gps (ma dove sono quelli inorriditi da parole come "combustibile" di Ep8, quando hanno sentito "GPS" in ep9? LOL).


          In tal senso la sequel dopo che mi mostri un Palpatine zombie, perde totalmente di credibilità che già tentennava per colpa del settimo film (e per molti altri anche per l'otto).

          Poi in generale io odio questo citazionismo inutile che cerca di sfondare la quarta parete per arrivare direttamente allo spettatore. Di questo "virus" ne soffrono tutte le nuove produzioni disney, Mandalorian compresa eh.

          Faccio alcuni esempi:

          Han che dice "siamo a casa ciube" è un messaggio rivolto allo spettatore. Leia che commenta la "giacchetta" di Han è una citazione rivolta agli spettatori, per schernire il "personaggio di Han intepretato da Ford". Ancora, Leia che in ep8 dice "che la forza sia.. no dai continua tu io l'ho detto tante volte" è una citazione rivolta agli spettatori, per sottolineare quante volte Carrie Fisher ha detto sta battuta nei film o ancora Luke che appena rivede la sorella dopo anni e dice "hai cambiato acconciatura" è un altro momento off-story che si rivolge allo spettatore e schernisce il personaggio della Fisher che cambiava puntualmente acconciature. Qui abbiamo la medaglia che viene consegnata a Ciube... MA PERCHE'?? Altro momento futile che sfonda la quarta parete e punta allo spettatore con un cartellone impresso "MOMENTO NERD" tipo la scritta "applausi" negli studi televisivi.

          In Mandalorian (ma anche in Rebels) esce fuori spesso la poca abilità dei truppi nel mirare. Sta roba non veniva mai intesa nei film, erano solo commenti che si facevano tra noi fan/spettatori e ritrovarsi personaggi nella storia che dicono questo dei truppi, non è divertente ma un'altra citazione che va oltre la storia, che sfonda la quarta parete e che rende sempre più vicina vicina la galassia lontana lontana.

          In generale la sequel sin dal primo episodio ha questo problema. Ha una impostazione da "parco a tema". Dove i nuovi personaggi sembrano interpretare dei ruoli finti che emulano le gesta dei vecchi eroi. Sentire Rey che parla di Luke tipo come fosse una roba mitologica mai esistita "wow esiste davvero? pensavo fosse una leggenda" (cioè.. son passati 30 anni, mica 3mila) fa accaponare la pelle. In quel momento sta solo interpretando il ruolo di uno spettatore che si avvicina per la prima volta a Star Wars e ha sentito parlare vagamente di Luke nella sua breve esistenza.

          Queste sono le cose che affossano secondo me il sense of wonder della storia e che rendono in generale tutto poco credibile di quel che viene messo in scena. C'è una sostanziale differenza tra questo tipo di citazionismo che va oltre la storia, con quella che Lucas utilizzava nella prequel per strizzare l'occhio alla trilogia originale. Il reintrodurre Palpatine rientra in questo. Un "effetto wow" da far fare allo spettatore ma che a livello narrativo non ha senso, non è spiegato e fa pure cagare per come è stato fatto vedere.
          Ultima modifica di Naihir; 07 febbraio 20, 23:54.
          # I am one with the Force and the Force is with me #

          -= If You Seek His Monument Look Around You =-

          Commenta


          • Originariamente inviato da Cosmo Visualizza il messaggio
            Certo che tutto questo non è sinonimo di qualità, ma questa trilogia ti sembra abbia mai avuto a che fare con qualità e originalità? E' questo cascare dal pero dopo i due episodi precedenti, e soprattutto le catastrofi del secondo, a sembrarmi strano.

            Kylo Ren + Cavalieri di Ren da sfruttare? Discorso già fatto, tutto fuori tempo massimo e inadatti allo scopo di dare un senso di urgenza e minaccia galattica. Troppo ondivago e fregnone il primo per reggere sulle spalle il ruolo di villain maximo, fatalmente ignorati i secondi dall'episodio centrale, oltre a essere molto più adatti a un ruolo di supporto del cattivo che a villain 100%.


            Il risultato del non avere un unico villain lo vedi appunto in questa trilogia, averlo fatto fuori nel secondo episodio è stato come metterla su un binario morto, con un muro alla fine del tragitto.
            Ma non c'era bisogno di un unico villain e che "snoke" dovesse essere il villain della sequel è una supposizione tutta vostra e di qualche altro esaltato che si era fatto le fan fiction su snoke come plagueis.

            Snoke nel primo film è un ologramma. Svolge la funzione di pedina sacrificabile per far crescere il personaggio di Kylo Ren nell'oscurità e rendere sempre più credibile il suo passaggio al LO. E' una mossa che narrativamente ha senso e funziona, a differenza di quella di un palpatine zombie che riciccia fuori dal nulla perché sì.

            e poi finiamola di dire che il terzo film non avrebbe potuto avere degli sbocchi narrativi più interessanti.

            potevano mostrarci Kylo Ren che proprio per il suo non essere totalmente credibile come leader, tentennare nella sua leadership con un disgregamento del PO, tra fedeli di Kyo Ren e non. il villain poteva essere il Lato Oscuro stesso, alla ricerca del suo "prescelto osuro". I cavalieri di ren potevano essere dei mezzi, tipo cavallo di troia, che tradiscono il loro maestro per seguire la volontà del LO.

            ce n'erano infinite di possibilità che potevano funzionare. fermo restando che ep8 finiva con la resistenza che aveva bisogno di riformarsi.. e qui vediamo che la cosa non viene minimamente calcolata, se non all'ultimo secondo del film, quando abrams si ricorda che c'è bisogno di una battaglia spaziale e questi 4 gatti sono sprovvisti di qualsiasi flotta.

            almeno negli "scarabocchi" di Trevorrow si ripartiva da questa semplice cosa, che giustamente ereditava dal precedente film.
            # I am one with the Force and the Force is with me #

            -= If You Seek His Monument Look Around You =-

            Commenta


            • Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio
              Per me gli Ewok non sono niente di diverso dai mostri che contornano la Cantina o da Ciube che parla facendo grrr per tre film.
              Epperò non leggi. Il fatto è che gli Ewok tirano giù le truppe imperiali con tre sassate, quattro bastonate e due corde, ed è lì (oltre al vedere i nostri eroi legati ai pali come salami) che si è capita la deriva ormai totalmente infantile e "poco credibile" di Star Wars.

              Poi certo, c'è anche una questione di qualità e classe, a me sembra che il Jar Jar stupido e scatologico sia una roba più vicina al Pierino di Nando Cicero e Alvaro Vitali che al primo Star Wars della cantina su Tatooine, ma è un'idea tutta mia.

              Così come non è scandaloso vedere Leia sopravvivere nello spazio considerando di chi è figlia, che la Forza "ci circonda" e non conosce "leggi fisiche". Così come nessuno si è mai scandalzizato dalla presenza di suoni nello spazio. Lo spettatore scende a patti con queste cose, sin dai primi film e le può tranquillamente accettare.
              Ok, allora non capisco perché il ben più potente Palpatine che sopravvive all'esplosione della Morte Nera sia invece inaccettabile e scandaloso, ma credo che la risposta sia abramsianamente "perché sì"

              Ma non c'era bisogno di un unico villain e che "snoke" dovesse essere il villain della sequel è una supposizione tutta vostra e di qualche altro esaltato che si era fatto le fan fiction su snoke come plagueis. Snoke nel primo film è un ologramma....
              Plagueis è robaccia prequel giusto? Io manco so chi è figurati, quindi non rientro nella categoria

              Ma la cosa è molto più semplice, ologramma o meno (che pure Palpatine faceva la sua prima comparsa così) Snoke viene presentato come il "leader supremo" di questo Primo Ordine, quindi mancava solo che gli mettessero davanti la targhetta portanome con su scritto "Ing. Lup. Mann. Snoke - MAIN VILLAIN".

              Quante saghe fantastiche conosci dove a metà storia il villain tira le cuoia? Mi pare che succeda ne Le Due Torri, Frodo e gli altri sono in marcia fra mille pericoli verso il monte Fato, arriva la notizia che Sauron ha avuto un incidente domestico, è caduto dalla scaletta a tre pioli ed è morto, con la lingua di fuori "ok ragazzi, la compagnia è sciolta, annamose a fa' un calzone". No, non era andata proprio così. In questo tipo di saghe fantastiche poi, più che mai il villain incarna il classico archetipo dell'Ombra junghiana, diciamo il male assoluto e la totale frustrazione delle buone intenzioni che gli eroi devono combattere, e se a metà film mi fai morire l'Ombra con la lingua di fuori, la favola è bella che finita.

              e poi finiamola di dire che il terzo film non avrebbe potuto avere degli sbocchi narrativi più interessanti.

              potevano mostrarci Kylo Ren che proprio per il suo non essere totalmente credibile come leader, tentennare nella sua leadership con un disgregamento del PO, tra fedeli di Kyo Ren e non. il villain poteva essere il Lato Oscuro stesso, alla ricerca del suo "prescelto osuro". I cavalieri di ren potevano essere dei mezzi, tipo cavallo di troia, che tradiscono il loro maestro per seguire la volontà del LO.
              Interessante quanto un calcio nei coglioni direi!
              Non ti offendere eh, ma questa è la tipica sparata da fan che pensa di aver avuto l'idea geniale che avrebbe trascinato le masse in sala e in visibilio. Ecco, non lo è, ma sono sicuro che te ne rendi conto da solo. Quanto può essere interessante essere arrivati fino al terzo film solo per vedere i cattivi che litigano fra loro come idioti? E i buoni, che ci stanno a fare?

              Come sopra, film del genere necessitano di un certo equilibrio e funzionalità tra le parti. Già tutta questa storia somigliava dall'inizio più a una grossa bega condominiale che a un conflitto galattico, ci mancava solo che i cattivi si mettessero a litigare fra di loro per la scelta dell'amministratore di condominio.

              Ora, che alla Lucas-Disney abbiano preso delle belle cantonate non ci piove, però non è che siano degli incapaci nati ieri. E' chiaro che si sono resi conto della necessità di alzare la posta in gioco nel capitolo conclusivo, ed essendo poche le carte rimaste, hanno fatto l'unica scelta possibile a quel punto. "Interessante" non bastava più, dovevano fare il botto finale tipo Capodanno a Fuorigrotta.

              Commenta


              • A me Palpatine zombie non ha dato fastidio perché di ste robe la serie Clone Wars ne è piena, e sono tutte robe canoniche ben prima dell'arrivo di Disney e Abrams, poi se non vi interessa seguire le serie TV o non vi piacciono questi elementi che potrebbero sembrare stonate con la saga, amen, ma in quel contesto narrativo esistono e sono possibili, stanno semplicemente spuntando per la prima volta al cinema.
                Anche Palpatine che sembra cambiare continuamente piano a me è parso semplicemente in linea col suo carattere manipolatorio, poi ovviamente tutto questo va a gusti
                Ultima modifica di Eucube; 08 febbraio 20, 09:51.

                Commenta


                • Originariamente inviato da Cosmo Visualizza il messaggio
                  Ma la cosa è molto più semplice, ologramma o meno (che pure Palpatine faceva la sua prima comparsa così) Snoke viene presentato come il "leader supremo" di questo Primo Ordine, quindi mancava solo che gli mettessero davanti la targhetta portanome con su scritto "Ing. Lup. Mann. Snoke - MAIN VILLAIN".
                  a me invece è parso un personaggio macchietta, messo come ologramma perché ancora non sviluppato. tant'è che infatti quando a RJ lo consegnano in mano, sto personaggio è vuoto, non definito e non ha nemmeno un accenno di background (che poi è lo stesso problema di tutti gli altri personaggi. Tant'è che manco Rey che è il pg principale aveva un background).

                  in sostanza era l'ennesimo personaggio fotocopiato alla figura di un vecchio personaggio, in questo caso di Palpatine.

                  Originariamente inviato da Cosmo Visualizza il messaggio
                  Quante saghe fantastiche conosci dove a metà storia il villain tira le cuoia? Mi pare che succeda ne Le Due Torri, Frodo e gli altri sono in marcia fra mille pericoli verso il monte Fato, arriva la notizia che Sauron ha avuto un incidente domestico, è caduto dalla scaletta a tre pioli ed è morto, con la lingua di fuori "ok ragazzi, la compagnia è sciolta, annamose a fa' un calzone". No, non era andata proprio così. In questo tipo di saghe fantastiche poi, più che mai il villain incarna il classico archetipo dell'Ombra junghiana, diciamo il male assoluto e la totale frustrazione delle buone intenzioni che gli eroi devono combattere, e se a metà film mi fai morire l'Ombra con la lingua di fuori, la favola è bella che finita.
                  Il villain in Le Due Torri infatti non è Suaron ma Saruman.

                  Sauron è il main villain, che trama dietro le fila dei suoi sottoposti. Snoke poteva essere benissimo una pedina, né più né meno come Saruman. Anche perché cosa avrebbe portato avere Snoke come villain del terzo film? Le stesse identiche cose viste in Ep6? Wow.. che novità.

                  Originariamente inviato da Cosmo Visualizza il messaggio
                  Interessante quanto un calcio nei coglioni direi!
                  Non ti offendere eh, ma questa è la tipica sparata da fan che pensa di aver avuto l'idea geniale che avrebbe trascinato le masse in sala e in visibilio. Ecco, non lo è, ma sono sicuro che te ne rendi conto da solo. Quanto può essere interessante essere arrivati fino al terzo film solo per vedere i cattivi che litigano fra loro come idioti? E i buoni, che ci stanno a fare?
                  a me non interessa ragionare da "fan" ma ragiono in base a dove la storia lasciata in sospeso nel secondo film, mi può portare all'epilogo.

                  dopo ep8 lo scacchiere era quello.

                  - PO in procinto di conquistare la galassia, con un nuovo leader supremo (inesperto)
                  - Resistenza senza aiuti, disgregata che sopravvissuta con 4 gatti che deve riformarsi e creare una vera "ribellione".

                  questo era lo scenario di partenza per impostare il nuovo episodio.

                  quindi io dovevo vedere:

                  - il PO che conquista porzioni di galassia (non l'ho visto qui)
                  - la Resistenza che va alla ricerca di alleati (non l'ho visto qui)
                  - Kylo Ren che si muove come leader del PO e le conseguenze di questa sua presa di potere (non l'ho visto qui)

                  mettere degli ostacoli "interni" al PO per Kylo Ren sarebbe stata una mossa coerente con il fatto che per 2 film vediamo dei suoi sottoposti andargli contro (Hux) che morto il loro vero leader, potevano anche non riconoscere in Kylo Ren una vera e propria leadership. Inserendo poi il vero villain che tramava dietro le fila (quindi anche dietro Snoke) con le sembianze del LO stesso o anche un Palpatine che agiva come essenza oscura e non come un fottuto zombie, avresti avuto una narrazione più credibile e coerente con i film precedenti. I KoR o un componente dei KoR ti sarebbe servito come ennesima pedina, né più né meno come Snoke.

                  Poi tu lo chiami litigare tra loro come idioti. A me invece sembra uno scenario che rispecchia fedelmente l'andazzo di guerriglie che si formano tra le varie milizie che conquistano il potere di un paese o fanno un golpe e poi si ritrovano a dividersi il potere e/o a non saperlo tenere.

                  I buoni avrebbero avuto lo stesso identico scopo, con o senza i problemi interni del PO: formare una ribellione, con una flotta in grado di sconfiggere il PO. Senza dimenticare il percorso narrativo dei singoli personaggi quali Rey e Ben, che al dilà del background guerresco, aveva il compito di trovare il loro scopo nella storia.

                  E' lo stesso concetto del terzo film de i Pirati. I Pirati si riuniscono tutti per fronteggiare la Compagnia delle Indie.

                  Come sopra, film del genere necessitano di un certo equilibrio e funzionalità tra le parti. Già tutta questa storia somigliava dall'inizio più a una grossa bega condominiale che a un conflitto galattico, ci mancava solo che i cattivi si mettessero a litigare fra di loro per la scelta dell'amministratore di condominio.
                  Qualsiasi impero potente si è disgregato per lotte intestine e disgregazioni. L'Impero Romano ha cominciato a divdersi in due contribuendo pian piano al suo declino.

                  Se poi per te è meglio vedere una battaglia insulsa come quella avuta in questo episodio, piuttosto di diluire la missione dei ribelli di costruirsi una flotta, per tutto il film... beh è più che altro un tuo gusto personale, ma non una svolta narrativa perfetta e l'unica disponibile per raccontarci il film.

                  Anche perché se non te ne sei reso conto, anche questa trovata (del tutto pubblicitaria) del ritorno di Palpatine, non ha destato chissà quanto interesse nel pubblico. E' praticamente una riscirttura del finale di ep6. Che c'era di così nuovo ed interessante da vedere? LOL.

                  Ma poi davvero ha senso secondo te che Kylo Ren capo della flotta che sta conquistando la galassia, scenda a compromessi con uno zombie per cosa? due bomboniere laser che possono muoversi solo tramite UN gps e di cui lui non ha praticamente bisogno visto che la galassia è già in mano sua?

                  Questo sì che è assurdo, ai miei occhi appaiono proprio come dei totali incapaci.
                  # I am one with the Force and the Force is with me #

                  -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                  Commenta


                  • Ripoppo dentro...

                    Per dire un paio di cose veloci. Mi unisco nella schiera di coloro che hanno apprezzato il palpatine zombie....

                    Come già avuto modo di dire in passato, concordo con la visione di Cosmo.
                    Poi sorriso sotto i baffi perchè in due pagine nahir and co hanno sviolinato tutto il repertorio di doppiopesismo possibile, apprezzando Mary Poppins che vola nello spazio while tacciando palpatine zombie di stronzata.... ok.
                    Le minchiate di Johnson autoironiche, quelle sono cool, sono fighe, sono fatte per strizzare l'occhio ai fan senza scadere nel fanservice. RJ è stato un genio per aver ammazzato Snoke subito colpa di Jar Jar. Sempre colpa di Jar Jar se i cavalieri di Ren non sono stati usati perchè RJ si aspettava che avessero un ruolo importante nell'ultimo film... Siamo al limite del ridicolo.
                    Poi, in questi mesi, mi è toccato anche leggere che il bimbominchia di EP VIII, signor NESSUNO, che viene scelto come scena finale di un EPISODIO di Star Wars sia un bellissimo omaggio ai bambini che siamo stati noi.... Ma chissene fotte. (scusate la rudezza).
                    Lamentala che ho letto - nonostante ce ne sarebbero tantissime da fare su TFA e il paraculo di JJ - quella che parlano della caduta dell'impero come di un evento remoto quando in realtà è avvenuto solo 30 anni prima..... Ma davvero vi da così fastidio??? Signori, in EP IV l'ordine dei cavalieri Jedi, e la repubblica, hanno subito una DAMNATIO MEMORIAE in...... 19 anni!!!! "Your sad devotion to that ancient religion ...." "The Jedi are extinct, their fire has gone out of the universe. You, my friend, are all that's left of their religion" "Obi-Wan Kenobi... Obi-Wan? Now thats a name I haven't heard in a long time... a long time."
                    e mi fermo qui perchè ho giò il sangue amaro.

                    Su una cosa però concordiamo tutti, credo. Speriamo che la Kennedy vada via il prima possibile.

                    Commenta


                    • il problema è pisciare in testa alla trilogia originale...perchè se al posto del morto che parla, c'era sto famigerato plagueis che dopo il tradimento di palpy si era datto alla macchia aspettando il momento giusto per rifarsi e che diceva che snoke era stato il suo apprendista...magari potevano anche imparentarlo lo stesso con rey...tutto avrebbe avuto più senso e comunque non avrebbero rinunciato alla questione della chiusura della saga in grande stile con lo scontro finale tra jedi e sith...

                      i prequel sono pieni di stronzate ma non pisciano in testa alla trilogia originale ma tutt'altro...sta trilogia di grazia, oltra copiarla e sminchiarla che fa...? il punto della questione è questo, mettersi ad elencare quale trilogia abbia detto/fatto più cazzabubbole non so a cosa porterebbe oltre alla vittoria delle paraolompiadi...

                      "Il cinema è un arte soggettiva, quanto la musica, belli i 5 alti bello sentire pareri discordanti ai propri, ma alla fine sono io, uno schermo e tutto quello che ci passa di mezzo."

                      "Le barbarie sono lo stato naturale dell'umanità, la civiltà è solo un capriccio dell'evoluzione e delle circostanze". cit.


                      ~FREE BIRD~

                      Commenta


                      • Più che doppiopesismo credo che terzappi veda i mostri e soffra di allucinazioni se in alcuni post ci legge certe cose.

                        Ma quale doppiopesismo? I miei post non possono essere assolutamente mal interpretati. Miro in modo specifico al problema del perché certi elementi non funzionano e appaiono poco credibili. Se poi non si vuol leggere e si vuole andare contro a prescindere per questioni di tifo e/o rancore verso l'altro episodio (quello di RJ) è un altro tipo di problema diciamo.

                        Se dobbiamo parlare di regia, trama e funzionalità dei personaggi, RJ eclissa Abrams. Ma tutta la vita proprio. Senza se e senza ma.
                        # I am one with the Force and the Force is with me #

                        -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio
                          Più che doppiopesismo credo che terzappi veda i mostri e soffra di allucinazioni se in alcuni post ci legge certe cose.

                          Ma quale doppiopesismo? I miei post non possono essere assolutamente mal interpretati. Miro in modo specifico al problema del perché certi elementi non funzionano e appaiono poco credibili.
                          Ok

                          Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio
                          Ha una impostazione da "parco a tema". Dove i nuovi personaggi sembrano interpretare dei ruoli finti che emulano le gesta dei vecchi eroi. Sentire Rey che parla di Luke tipo come fosse una roba mitologica mai esistita "wow esiste davvero? pensavo fosse una leggenda" (cioè.. son passati 30 anni, mica 3mila)
                          Per cortesia nessuno avvisi Naihir che il Maestro Lucas considera 19 anni un tempo più che sufficiente per una completa damnatio memoriae.

                          I tuoi topic non possono essere assolutamente mal interpretati. Concordo con te.
                          Sono un esempio cristallino di doppiopesismo.

                          Commenta


                          • https://www.reddit.com/r/StarWarsLea..._fates_script/

                            Signore e signori, habemus script completo di Duel of the Fates (prima versione)! Buona lettura
                            Per ora ho dato solo un'occhiata alle parti salienti. Il finale di Kylo diventa ovviamente più chiaro (molto più oscuro il suo percorso rispetto ad TRoS). Interessante il fatto che il time skip sembri ben più consistente rispetto a quello del film di Abrams (cosa che giustifica la conquista della galassia da parte del PO), ma soprattutto in questa versione Leia sopravvive (lo script sembra risalga effettivamente a prima della morte della Fisher)
                            Originariamente inviato da Cosmo Visualizza il messaggio

                            Ma la cosa è molto più semplice, ologramma o meno (che pure Palpatine faceva la sua prima comparsa così) Snoke viene presentato come il "leader supremo" di questo Primo Ordine, quindi mancava solo che gli mettessero davanti la targhetta portanome con su scritto "Ing. Lup. Mann. Snoke - MAIN VILLAIN".

                            Quante saghe fantastiche conosci dove a metà storia il villain tira le cuoia? Mi pare che succeda ne Le Due Torri, Frodo e gli altri sono in marcia fra mille pericoli verso il monte Fato, arriva la notizia che Sauron ha avuto un incidente domestico, è caduto dalla scaletta a tre pioli ed è morto, con la lingua di fuori "ok ragazzi, la compagnia è sciolta, annamose a fa' un calzone". No, non era andata proprio così. In questo tipo di saghe fantastiche poi, più che mai il villain incarna il classico archetipo dell'Ombra junghiana, diciamo il male assoluto e la totale frustrazione delle buone intenzioni che gli eroi devono combattere, e se a metà film mi fai morire l'Ombra con la lingua di fuori, la favola è bella che finita.


                            Interessante quanto un calcio nei coglioni direi!
                            Non ti offendere eh, ma questa è la tipica sparata da fan che pensa di aver avuto l'idea geniale che avrebbe trascinato le masse in sala e in visibilio. Ecco, non lo è, ma sono sicuro che te ne rendi conto da solo. Quanto può essere interessante essere arrivati fino al terzo film solo per vedere i cattivi che litigano fra loro come idioti? E i buoni, che ci stanno a fare?

                            Come sopra, film del genere necessitano di un certo equilibrio e funzionalità tra le parti. Già tutta questa storia somigliava dall'inizio più a una grossa bega condominiale che a un conflitto galattico, ci mancava solo che i cattivi si mettessero a litigare fra di loro per la scelta dell'amministratore di condominio.
                            Nessuno, ripeto, NESSUNO aveva stabilito che Snoke dovesse essere il main villain della trilogia. Chiaramente era questa la funzione che JJ e soci avevano pensato per lui quando l'hanno ideato, ma se davvero la Kennedy e gli altri della Lucasfilm ci tenevano ad averlo in quel ruolo avrebbero dovuto stabilirlo fin da subito, invece hanno lasciato carta bianca a Johnson, che giustamente ha fatto quello che gli pareva col personaggio (che già nasceva come copia), lasciando le porte aperte a qualsiasi sviluppo e scongiurando, tra l'altro, la possibilità di un Ep.9 remake del 6 (o almeno, così si pensava). Poi il fatto di avere "i cattivi che litigano fra loro" non esclude che i buoni potessero avere un ruolo determinante (anzi sarebbe stata chiaramente una grave mancanza se non l'avessero avuto), dipende tutto dall'abilità nella scrittura di una storia. Ma capisco che non tutti siano d'accordo, e non intendo far cambiare idea a nessuno. Pace
                            Originariamente inviato da terzappi Visualizza il messaggio

                            Per cortesia nessuno avvisi Naihir che il Maestro Lucas considera 19 anni un tempo più che sufficiente per una completa damnatio memoriae.
                            Certo, 19 anni di oscurantismo in cui l'Impero (che controllava la galassia) ha fatto di tutto per infangare la memoria dei Jedi vs 30 anni in cui la Nuova Repubblica ha vissuto in pace anche grazie al contributo del maestro Jedi Luke Skywalker, sparito dalla circolazione solo da pochi anni. Uguale uguale

                            Commenta


                            • Mi sa che me lo leggo tutto, voglio farmi del male

                              Commenta



                              • Originariamente inviato da Lord Vell Visualizza il messaggio
                                Chiaramente era questa la funzione che JJ e soci avevano pensato per lui quando l'hanno ideato, ma se davvero la Kennedy e gli altri della Lucasfilm ci tenevano ad averlo in quel ruolo avrebbero dovuto stabilirlo fin da subito, invece hanno lasciato carta bianca a Johnson, che giustamente ha fatto quello che gli pareva col personaggio (che già nasceva come copia), lasciando le porte aperte a qualsiasi sviluppo e scongiurando, tra l'altro, la possibilità di un Ep.9 remake del 6 (o almeno, così si pensava).
                                Esattamente quello che intendo quando parlo di scelta scellerata da parte di sceneggiatore, regista e produttore, e infatti si è visto com'è andata a finire.
                                Ed era tutto ampiamente prevedibile con un minimo di cognizione di causa, tanto che l'avevo scritto già dopo l'uscita di Episodio VII.

                                Poi il fatto di avere "i cattivi che litigano fra loro" non esclude che i buoni potessero avere un ruolo determinante (anzi sarebbe stata chiaramente una grave mancanza se non l'avessero avuto), dipende tutto dall'abilità nella scrittura di una storia.
                                Certo, quello non esclude quell'altro e bisogna anche essere bravi scrittori, tutto questo lo diamo per scontato, ma devi pure partire da una base narrativa solida e centrata, e quella di avere un mucchio di cattivi che si mettono a litigare fra di loro nell'ultimo e decisivo episodio, dovendoti pure inventare un ruolo decisivo per i buoni che non sia solo un'appendice, non è un esempio in tal senso.
                                Come ho già detto, siamo alle brillanti teorie-fan tipo quelle di Reddit, che tanto ho visto criticare su questo forum (della serie "ve lo faccio l'episodio perfetto!"), per poi caderci pari pari con tutte le scarpe.

                                Originariamente inviato da Variabile Ind. Visualizza il messaggio
                                il problema è pisciare in testa alla trilogia originale... i prequel sono pieni di stronzate ma non pisciano in testa alla trilogia originale ma tutt'altro ...sta trilogia di grazia, oltra copiarla e sminchiarla che fa...? il punto della questione è questo, mettersi ad elencare quale trilogia abbia detto/fatto più cazzabubbole non so a cosa porterebbe oltre alla vittoria delle paraolompiadi...
                                Io confesso che non ho mai capito fino in fondo l'idea che un film uscito oggi possa retroattivamente rovinare l'esperienza pregressa di un film già visto e amato, come se avesse la macchina del tempo. Semplicemente il film originale rimane lì bello intatto e di fianco si pone un altro film che può essere più o meno valido, e che in caso si può escludere dalla propria attenzione. O almeno io faccio così e mi trovo bene.

                                Anche perché 9 su 10 TUTTI i sequel di un qualsiasi film pisciano in testa al film originale, quindi inutile farsi il sangue amaro. E in Star Wars, proprio per il modo in cui è stato scritto volta a volta, questo è sempre avvenuto a partire da ESB, che avendo la necessità di spararsi il colpo di scena di Vader & Luke, faceva strame di quanto detto da Ben Kenobi nel capitolo precedente, con tanto di pezza "era la verità... da un certo punto di vista". Ovvio che allora, vuoi per il maggior manico dei creativi e vuoi perché si era solo al secondo capitolo, la cosa fu gestita meglio.

                                Restando alla trilogia classica, i Jedi erano ricordati da Ben Kenobi come dei leggendari, valorosi e nobili guerrieri, poi arriva la prequel e ce li presenta come una manica di rincoglioniti che si estinguono da soli, tipo i lemming, quindi ragionando allo stesso modo, direi una bella minzionata in testa alla trilogia classica. Nell'episodio di R. Johnson si vede la manovra con cui una sola astronave distrugge una flotta con un frontale nello spazio, un Deus ex Machina puramente estetico, che però manda in malora a ritroso tutto quanto visto nei film precedenti. A che pro impegnarsi tanto nella battaglia di Yavin, bastava scagliare un Ala-x per bucare la Morte Nera da parte a parte e distruggerla. Idem per la battaglia di Hoth, un bel trasporto scagliato a tutta birra sull'ammiraglia imperiale e la flotta è fottuta.

                                Ma non si tratta di fare la gara a chi è più zoppo eh, è ovvio che più si va avanti e più facile uscirsene con stronzatone incoerenti con i film precedenti, si tratta solo di riconoscere che questo è sempre stato il modus operandi della saga di Star Wars, solo che più si va avanti e più si nota.

                                Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio
                                Se dobbiamo parlare di regia, trama e funzionalità dei personaggi, RJ eclissa Abrams. Ma tutta la vita proprio. Senza se e senza ma.
                                Eh vabbe', con argomenti così solidi e circostanziati come "Tutta la vita proprio! Senza se e senza ma!" come posso ribattere, vinci tu a mani basse

                                La meravigliosa funzionalità di "Rose"...

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X